Sondaggio, Pd M5S e Lega crescono ancora. In calo Forza Italia

Balzo in avanti di mezzo punto per Pd e M5S nelle intenzioni di voto dell’Istituto Ixè, in esclusiva per Agorà (Rai3). La settimana dopo la presentazione della Legge di Stabilità, il partito guidato da Matteo Renzi passa dal 33,9% al 34,4%. Anche il Movimento 5 Stelle prosegue la sua ascesa, arrivando al massimo storico (26,5%). Anche la Lega Nord avanza di 0,4% (da 14,3% a 14,7%) a differenza di Forza Italia, scesa al 9,5%. Se si votasse oggi, l’affluenza sarebbe del 64,8%.

Stabile la fiducia in Matteo Renzi mentre perde un punto il governo. In una settimana il premier rimane al 31%, l’esecutivo scivola da 27% al 26%. Nei giorni della notizia (smentita dal Vaticano) del tumore al cervello di Papa Francesco, la fiducia nel pontefice raggiunge la quota record dell’88%.

TASSE Per certi versi sorprendente il risultato di un sondaggio Ixè per Agorà (Rai3) sul tema – antico – dell’abbassamento delle tasse. Il 30% degli intervistati, infatti, pensa che ridurre le tasse sia di sinistra e solo il 13% di destra, contrariamente a quello che si è sempre detto in politica. Tuttavia, la maggioranza (49%) crede che ormai abbassare le tasse non sia più né di destra né di sinistra.

GIUBILEO Gli italiani hanno fiducia nel Giubileo che inizia a dicembre: il 77% e’ convinto che sara’ un successo. Solo il 15%, invece, crede che Roma non sia in grado di gestire l’evento.

NO OMICIDIO VOLONTARIO SE TI DIFENDI Il 73% degli intervistati di un sondaggio Ixè per Agorà (Rai3) trova sbagliata l’accusa di omicidio volontario per il pensionato che ha ucciso con un colpo di pistola un giovane ladro a Vaprio D’Adda, nel milanese.