Si chiude oggi la Conferenza dei Direttori e degli Istituti Italiani di Cultura

Dopo gli incontri che hanno animato ieri la prima giornata della conferenza, al via oggi alle 14:50 la quarta sessione, "Italia, tra tradizione e contemporaneità", moderata da Alessandro De Pedys

Si chiude oggi nel teatro San Carlo di Napoli la Conferenza dei Direttori e delle Direttrici degli Istituti Italiani di Cultura, un’occasione di confronto sui principali temi della promozione culturale contemporanea italiana nel mondo attraverso dibattiti, seminari e gruppi di lavoro. All’evento partecipano i direttori degli IIC, numerosi ospiti di alto profilo pubblico e istituzionale e quasi 100 funzionari dell’Area della Promozione Culturale in servizio a Roma. La Conferenza assume quest’anno un particolare rilievo in quanto celebra il 100esimo anniversario della nascita della rete degli IIC, il primo dei quali fu istituito nel 1922 a Praga.

La scelta di una sede esterna alla Farnesina – spiega il ministero – rappresenta la prima tappa di un nuovo percorso avviato dal Maeci che mira a favorire, anche in campo creativo e culturale, la proiezione internazionale delle più vivaci realtà dei diversi territori, rafforzandone l’interazione con la Farnesina e con la sua rete degli IIC.

Dopo gli incontri che hanno animato ieri la prima giornata della conferenza, al via oggi alle 14:50 la quarta sessione, “Italia, tra tradizione e contemporaneità”, moderata da Alessandro De Pedys, vicedirettore generale e direttore centrale per la promozione della cultura e della lingua italiana, e da Filippo La Rosa, capo dell’ufficio Istituti Italiani di Cultura della Dgpd, sposterà l’asse del dibattito verso le principali realtà culturali italiane, in particolare di Napoli e della Campania, in linea con il progetto della Farnesina di coinvolgere le realtà locali nella rete della promozione culturale italiana.