Riforme, Renzi risponde al M5S: incontriamoci mercoledì, grazie per apertura al dialogo

Matteo Renzi prende carta e penna e risponde alla richiesta di dialogo sulle riforme giuntagli dal Movimento 5 Stelle. Scrive il presidente del Consiglio: “C’e’ molto da fare e non c’e’ tempo da perdere. Vi propongo di vederci mercoledì in un orario da concordare insieme. Vi chiedo soltanto di conoscere meglio l’interlocutore della vostra richiesta di dialogo".

"La settimana prossima l’Italia gioca una partita molto importante”, si legge ancora nella lettera; “sarò personalmente in Parlamento martedi’ per affrontare i temi del Consiglio Europeo e del semestre di Presidenza italiana".

Intanto nelle scorse ore c’è stata una telefonata tra il presidente del Consiglio e la cancelliera tedesca Angela Merkel. Al centro del colloquio i temi europei e internazionali.

Ecco qui di seguito il testo integrale della lettera inviata da Renzi al M5S:

Onorevoli capigruppo del M5S, rispondo alla vostra del ringraziandovi per l’apertura di un dialogo franco, aperto e trasparente nell’interesse dell’Italia. La vostra lettera del 16 giugno scorso conferma che ci sono molto cose che continuano a vederci su fronti contrapposti, ma proprio per questo giudico importante che le forze politiche piu’ rappresentative del Paese provino a scrivere insieme le regole del gioco. Lo scrive Matteo Renzi in una lettera inviata ai 5 stelle. Nessuno ha la verita’ in tasca, tutti possono dare una mano – io almeno la penso cosi’. E lavoro con determinazione per arrivare insieme a questo obiettivo comune.

La settimana prossima l’Italia gioca una partita molto importante: saro’ personalmente in Parlamento martedi’ per affrontare i temi del Consiglio Europeo e del semestre di Presidenza italiana. Abbiamo sul tavolo innanzitutto la questione immigrazione e conto sull’aiuto di tutte le forze politiche di buona volonta’ per respingere la montante propaganda xenofoba, non solo italiana, ma esigendo impegni concreti dalle Istituzioni comunitarie.

La Commissione affari costituzionali entrera’ nel vivo sulle tematiche della riforma costituzionale. Il Parlamento ricevera’ il primo decreto attuativo della semplificazione fiscale. Alcune aziende annunceranno investimenti e la creazione di nuovi posti di lavoro. Dunque, c’e’ molto da fare e non c’e’ tempo da perdere. Vi propongo di vederci mercoledi’ in un orario da concordare insieme.

Vi chiedo soltanto di conoscere meglio l’interlocutore della vostra richiesta di dialogo.

Mi avete scritto come Presidente del Consiglio e dunque possiamo vederci a Palazzo Chigi con una delegazione dell’esecutivo. Ma avete anche evidenziato – nel vostro ragionamento – l’importanza del successo elettorale (sottolineatura di cui vi sono personalmente grato) che come e’ ovvio e’ un successo elettorale non del Governo, ma del Partito democratico. Se preferite confrontarvi con noi come Pd, allora organizziamo una delegazione del partito e dei gruppi parlamentari. Aspetto vostre nuove. Nel frattempo buon lavoro e viva l’Italia,

Matteo Renzi