REGIONALI CALABRIA | Di Maio: “Per la prima volta ci saranno consiglieri regionali del M5S”

“Lancio un messaggio di fiducia ai calabresi, noi ci fidiamo di loro e di quello che sceglieranno, noi ci siamo con il nostro candidato presidente”

Luigi Di Maio, ministro degli Esteri e capo politico del M5S, nel corso di un comizio elettorale per le Regionali in Calabria a Lamezia Terme (Catanzaro), ha parlato anche del tema che riguarda le concessioni autostradali in Italia: “Le prossime 2-3 settimane saranno determinanti. In questo Paese – ha sostenuto Di Maio – funziona cosi’, a proposito di concessioni. Se uno di questi che gestisce i vostri servizi, prendiamo le autostrade, fa cadere un ponte perche’ non l’ha manutenuto e muoiono 40 persone, per la credibilita’ dello Stato non puoi revocargli le concessioni; pero’ se poi noi diciamo che le concessioni vanno revocate e invece del ponte cade il titolo in borsa ci vengono tutti addosso e ci dicono che siamo degli irresponsabili perche’ stiamo ledendo la credibilita’ dello Stato. Questo non e’ neanche buon senso, lasciamo stare la politica”.

“I giornali ci attaccano, ma li leggono solo 400 o 500mila persone”, ha sottolineato Di Maio.

“Per la prima volta nella storia, in Calabria ci saranno consiglieri regionali del M5s”. “Lancio un messaggio di fiducia ai calabresi, noi ci fidiamo di loro e di quello che sceglieranno, noi ci siamo con il nostro candidato presidente. E’ la prima volta che ci presentiamo assieme a una lista civica, sara’ importantissimo vedere quale sara’ il consenso”.

A proposito dell’organizzazione interna del Movimento 5 Stelle: “Per la prima volta dopo 10 anni di storia del nostro Movimento ci rivedremo tutti insieme il 15 marzo in una location che stiamo scegliendo, per mettere finalmente in piedi una nuova Carta dei valori e anche un’organizzazione più efficace, perché il solo capo politico non ce la può fare”. Ricordando che il M5S è un movimento post-ideologico: “Per noi importante è che ci facciano approvare le nostre proposte, non con chi stiamo al governo”.