Radio Belva, la tv della maleducazione e dell’arroganza – di Marco Chierici

La trasmissione televisiva che ha visto ieri sera debuttare su Rete4 Giuseppe Cruciani e David Parenzo è, a mio giudizio, imbarazzante, come sconcertante è stato il risultato della prima "puntata". Sgradevole e fastidioso il tono; maleducata e incivile arroganza; urla aggressive; voci sovrapposte di ospiti e conduttori. I partecipanti invitati rappresentavano tutto e il contrario di tutto: da Alba Parietti, la quale nulla aveva a che fare con la politica; idem per Ilona Staller, pornostar in pensione, Mario Borghezio, Vittorio Sgarbi, Fiore della destra, un bolsito Paolo Villaggio, un sondaggista, una rappresentante di una associazione di immigrati.

I due giornalisti mostravano un comportamento ansioso, privo della più elementare condotta, privo di educazione, privo di metodo, privo di professionalità, privo di serietà. Il Parenzo, fazioso come sempre, che si avvicinava con l’alito agli ospiti, sbraitando nelle loro orecchie e cercando di aggredirli con domande stupide come lui. Cruciani, che avrebbe le potenzialità e la cultura necessaria per fare una carriera esemplare, che si dimena per lo studio interrompendo continuamente i suoi interlocutori.

Nessuno è mai riuscito a terminare una frase compiuta, nessuno è riuscito a sviluppare un ragionamento senza essere malamente bloccato da urla altrui. Uno spettacolo osceno e odioso, fastidioso e molesto. Mi auguro che la direzione di Mediaset possa cacciar fuori quei due ciarlatani, più adatti ad una rissa da bar di terza categoria che ad un talk show in prima serata. I due incivili individui, abituati anche a Radio24 ad aggredire e a deridere le persone, contribuiscono benissimo a rappresentare la società attuale, avvolta ormai in un degrado senza fine.