Pd, Delrio apre la Festa dell’Unità a Torino

Circa 40 dibattiti, 400 volontari e 6 stand di ristoro, inclusa una enoteca: sono i numeri che descrivono la Festa dell’Unita’ al via domani in piazza d’Armi a Torino. Apre la manifestazione il ministro Graziano Delrio, intervistato alle 18 dal direttore dell’Unita’, Erasmo d’Angelis. L’incontro sara’ introdotto dal segretario del Pd di Torino Fabrizio Morri e dal presidente Alessandro Altamura.

Fra gli ospiti della Festa, anche il ministro Andrea Orlando, che partecipera’ a un incontro sul tema della corruzione con il presidente dell’Autorita’ nazionale anticorruzione Raffaele Cantone l’8 settembre. E ancora, il ministro Stefania Giannini che interverra’ il 2, i vicesegretari Dem Debora Serracchiani e Lorenzo Guerini, il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, e il sindaco di Torino Piero Fassino.

"Un partito che un anno fa ha raccolto il 45% – aveva detto Morri presentando la manifestazione – non e’ morto perche’ forse si e’ raccolta una decina di firme irregolari. Fra pochi mesi il Comune di Torino andra’ al voto, il dovere del Pd e’ quello di arrivare alla scadenza con il piu’ alto profilo". La chiusura il 13 settembre e’ affidata a Guerini, con Morri, Altamura, e il segretario regionale Davide Gariglio.