Patrizia e Giada De Blanck, “la ricchezza non si ostenta”

Patrizia, “avevo Rolls, motoscafo Acuarama, lusso più totale”. Giada, “Gianluca Vacchi? Ridicolo”

Patrizia e Gada De Blanck sono intervenute stamattina ai microfoni di Radio Cusano Campus. Patrizia De Blanck non vuole fare pace con Cecchi Paone: “Non abbiamo fatto pace perché è un cafone, per ora non faccio nessuna pace, deve smetterla di fare lo spiritoso e attaccarmi altrimenti sarà sempre mandato affanculo. Io sono la contessa del popolo e siccome il popolo ti manda affanculo ho preso dal popolo questa espressione”.

Su quelli che ostentano la propria ricchezza, Patrizia De Blanck ha detto: “Mia madre ci ha sempre insegnato che chi è non mette in mostra, chi mette sempre in mostra le cose è un cafone. Quelli che ostentano la maggior parte sono quelli che vengono da famiglie povere, che non hanno mai avuto niente, come i calciatori. Ostentano perchè non hanno mai avuto niente, è come una rivincita sociale, però è una rivincita sociale che non si fa. La mania di ostentare è una cosa terribile, io ho vissuto nel vero lusso, ero circondata non da ricchi, di più. Mi capitava di andare a delle cene dove ogni invitato aveva il cameriere personale.Ho vissuto e visto delle scene bellissime. Non solo ho avuto il lusso, ancora di più. Avevo la rolls, il motoscavo acquarama di Riva, ma non ho mai esibito, quelli che ostentano, magari scrivendo #ciaopoveri, sono degli stronzi. Gianluca Vacchi? Secondo è un po’ un demente, a un certo punto si diventa macchietta. Se fai lo spiritoso vabè, il vero ricco è uno che non fa vedere, che non ostenta. Anche se bisogna dire che la ricchezza non va demonizzata, in America se vedono un ricco si impegnano per diventare come lui, in Italia se vedono un ricco sperano di farlo fuori. E’ pieno di rosiconi”.

La palla poi è passata a Giada: “La tv? Io ora faccio la manager di una squadra di Pallavolo. In giro c’è tanto superficialità. Spesso mi sfottono perchè io giro con una Micra del 2002, tutta scassata. Mi dicono che dovrei comprare una macchina più bella e più nuova, ma io non la cambio, perché dovrei farlo? La Porsche regalata da Tomaso Trussardi a Michelle Hunziker? No, io mi vergognerei a girarci. Una volta un mio amico mi è venuto a prendere in Porsche e io gli ho detto che non sarei più uscita con lui, perché mi vergognavo. Non mi piacciono quelli coi risvoltini, con l’orologio in mostra, mamma mia che paura. Gianluca Vacchi? Non mi piace, a volte è un po’ ridicolo, è diventato un personaggio, significa che voleva diventare un personaggio, si diverte. La sua donna è bellissima, però lei lavora pure insomma, non lo so poi chi tra i due…”.