Olimpiadi a Roma nel 2024? Giovedì il voto in Campidoglio

Si è tenuta in Campidoglio la riunione con i capigruppo dell’assemblea capitolina sulla candidatura di Roma ai giochi olimpici del 2024. Giovedì il passaggio cruciale della Giunta capitolina chiamata ad approvare la delibera per la candidatura.

L’obiettivo è "far sì che non ci siano delle grandissime opere da fare, forse la piu’ grande e’ il villaggio olimpico avendo chiaro quale e’ il dopo. Piu’ che per le Olimpiadi, si tratta di mettere in cantiere delle opere per la città". Lo ha detto il presidente del comitato olimpico Luca Cordero di Montezemolo al termine del vertice in Campidoglio. Della localizzazione del villaggio "non ne abbiamo parlato in primis perche’ e’ prematuro e poi perche’ dipendera’ dal dibattito interno al consiglio comunale".

Per Montezemolo "sarebbe delittuoso pensare che una situazione di obiettiva difficoltà politica e non solo di Roma possa precludere ad una grande sfida fondamentale per il futuro di Roma".

Gianni Alemanno, ex sindaco di Roma, ha assicurato: “Voterò a favore della mozione per la candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024 senza riserve, al di la’ delle frasi piu’ o meno scellerate che si sono dette in questi giorni e della contingenza politica. Dobbiamo dare una risposta a Roma, sapendo che le Olimpiadi sono l’unico strumento per portare Roma fuori da questo groviglio e da queste difficolta’ di sviluppo e crescita della città".

"Siamo veramente molto contenti, abbiamo parlato io e l’avvocato Montezemolo, io della parte sportiva e Montezemolo della parte del Comitato e della strategia, con il doveroso rispetto. Sono decisamente ottimista per giovedì". Sono le parole del presidente del Coni, Giovanni Malago’, al termine dell’incontro.

Stefano Pedica, Pd, in una nota osserva: “Roma ha tutti gli elementi strutturali per candidarsi alle Olimpiadi del 2024, ma oggi piu’ che mai e’ necessario tenere gli occhi ben aperti e vigilare sulle spese e sugli appalti. Quello che e’ successo con l’organizzazione dei mondiali di nuoto deve essere un precedente utile per non ripetere gli errori del passato e, soprattutto, per capire come impostare la richiesta di partecipazione ai giochi".