NUOVA ZELANDA | Italiani all’estero, Francesco Calogero nominato ambasciatore d’Italia a Wellington

Nato a Belluno il 6 luglio 1958. Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza all’Università di Napoli nel 1983. Entrato in carriera diplomatica nel 1987

Wellington, Nuova Zelanda

A seguito del gradimento del governo neozelandese, il Consiglio dei ministri ha deliberato la nomina di Francesco Calogero ad ambasciatore d’Italia a Wellington.

Calogero è nato a Belluno il 6 luglio 1958 e ha conseguito la laurea in Giurisprudenza all’Università di Napoli nel 1983. Entrato in carriera diplomatica nel 1987, viene assegnato alla Direzione generale del personale. Il suo primo incarico all’estero è presso l’ambasciata a Mogadiscio, in Somalia, mentre dal 1991 al 1995 è console a Città del Capo, in Sudafrica, e successivamente consigliere e funzionario vicario all’ambasciata a Copenaghen, in Danimarca.

Rientrato a Roma, Calogero presta servizio alla Direzione generale per gli italiani all’estero e le politiche migratorie. Tra il 2001 e il 2005 è console generale a Melbourne, in Australia, e successivamente è trasferito alla rappresentanza presso l’Unione europea, a Bruxelles, come coordinatore del settore Giustizia e affari interni. Dopo un nuovo passaggio a Roma, come capo ufficio alla Direzione generale per i Paesi delle Americhe, dal 2010 è consigliere diplomatico del presidente della Regione Campania.

Dopo un nuovo passaggio a Roma, come Capo Ufficio alla Direzione Generale per i Paesi delle Americhe, dal 2010 è Consigliere diplomatico del Presidente della Regione Campania. Dal 2013 al 2017 è stato Ambasciatore d’Italia a San José, in Costa Rica. In seguito, ha prestato servizio presso l’Ispettorato Generale della Farnesina. Dal 26 ottobre 2020 è Ambasciatore d’Italia in Nuova Zelanda, accreditato anche a Tonga, Samoa, Kiribati, Tuvalu, Isole Cook e Niue. Nel 2005 è stato nominato Cavaliere Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica.