Milan, Berlusconi a giocatori e Inzaghi: ‘massima fiducia in tutti voi’

AC Milan manager Filippo Inzaghi reacts to a question during a press conference in Dubai on December 28, 2014. Milan will face Real Madrid on December 30 in a friendly at the Sevens Stadium in Dubai. AFP PHOTO / KARIM SAHIB

Poco prima delle 14 (alle 13.54) l’elicottero del presidente del Milan, Silvio Berlusconi, e’ atterrato a Milanello. E’ iniziata, dunque, la consueta visita del venerdi’ del numero 1 della societa’ rossonera. Al centro sportivo anche l’amministratore delegato del club, Adriano Galliani, che ha assistito alla seduta di rifinitura della squadra di Inzaghi, alla vigilia del match di sabato sera in casa della Lazio.

Dopo circa 90 minuti, si è conclusa la visita del Cavaliere, che prima di lasciare Milanello ha rivolto un discorso alla squadra. “Non dovete demoralizzarvi – ha detto B ai giocatori rossoneri -, perche’ io ho detto e lo ripeto che non cambierei mai questa rosa con nessun altra rosa di una squadra italiana: sono felice della rosa che ha il Milan”. ”Dovete essere consapevoli di cio’, non aver malinconie e paure perche’ nel calcio ci sono momenti buoni e momenti meno buoni – ha aggiunto Berlusconi -. Ricordatevi che il Presidente e tutta la societa’ hanno la massima fiducia nell’allenatore e in tutti voi".

Silvio ha pranzato con l’imprenditore franco-tunisino Tarak Ben Ammar e l’ad rossonero Adriano Galliani.

INAZAGHI, “SONO TRANQUILLO” Pippo Inzaghi si gioca la panchina contro la Lazio. Sabato sera in campionato, nell’anticipo della prima di ritorno, e poi in Coppa Italia. "Sono tranquillo, ho le spalle larghe – dice – Le critiche mi rafforzano, in vent’anni non mi sono arrivati solo complimenti. E’ un momento difficile ma ne usciremo”. "Il presidente mi chiama due volte al giorno, so della sua vicinanza. Il confronto con lui è positivo, per migliorare. Mi aspettavo qualche rimprovero ed invece non ne ho avuti. Se siamo stati disordinati in queste partite non è per mancanza di voglia, ma per la troppa voglia".