Meteo, un’estate che sembra autunno: ancora piogge e temporali

Ancora una pausa in questa strana estate che a qualcuno sembra un caldo autunno. Secondo gli esperti del meteo, nelle prossime ore torneranno piogge e temporali, su tutta l’Italia. Da martedì, se al Sud resiste il sole, al Nord torna il maltempo, anche con fenomeni di forte intensità, specie tra alto Piemonte, Lombardia e poi basso Triveneto. Caleranno anche le temperature: minime intorno ai 20 gradi.

Al Centro tempo instabile tra medio-alta Toscana ed alte Marche con frequenti acquazzoni. Variabilita’ altrove con fenomeni in arrivo diurno anche su basse Marche, Sardegna, dorsale centrale ed poi in serata anche tra Lazio ed interne abruzzesi.

Al Sud, come accennato, nel complesso soleggiato ovunque, con poche nubi di passaggio tra Campania, Molise ed alta Puglia. Tendenza tuttavia al peggioramento dalla tarda sera-notte, con lo sviluppo di qualche rovescio lungo i versanti costieri tirrenici ed Ovest Sicilia. Temperature in aumento e clima caldo, con le massime tra 29 e 34 gradi.

Dunque presto una perturbazione atlantica farà ingresso sulle regioni settentrionali, con rovesci e temporali e da martedì i  fenomeni interesseranno anche buona parte del centro.

ALLERTA IN LOMBARDIA Il centro funzionale della Regione Lombardia ha emesso alert per rischio moderato temporali dalle 18.00 di oggi 28 luglio fino a revoca. I fenomeni piu’ intensi saranno dalle ore 20.00-21.00 di lunedì sera fino probabilmente martedì 29 luglio alle ore 12.00. Per questo e’ stato attivato lo scolmatore di Palazzolo e il Comune di Milano sta disponendo il piano di intervento sulle aree soggette all’esondazione del Seveso che prevede, per la prima volta, anche l’attivazione del Centro operativo comunale presso il Posto di comando avanzato che viene collocato in via Ca’ Granda all’altezza di viale Fulvio Testi a partire dalle ore 21.

Due mezzi attrezzati, di Protezione civile con un camion fuoristrada e di Polizia locale con un furgone, saranno il centro del dispositivo messo a punto dal Comune per fronteggiare l’emergenza di una eventuale esondazione. Da li’ verranno coordinati gli uomini e le pattuglie di Protezione civile, Polizia locale, MM servizi idrici, Amsa, Atm e Nuir presenti sul territorio e da qui avverra’ il raccordo con le Centrali operative di Polizia locale e Protezione civile e la comunicazione con la citta’.

ALLERTA NEL LAZIO Il centro funzionale regionale rende noto che il dipartimento di Protezione civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalla mattinata di martedì e per le successive 24-36 ore, si prevedono sul Lazio "precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale. I fenomeni potranno essere accompagnati da rovesci di forte intensita’, locali grandinate, frequente attivita’ elettrica e forti raffiche di vento".

Il Centro Funzionale Regionale ha emesso altresi’ un avviso di criticita’ idrogeologica nelle Zone di allerta del Lazio: codice arancione – moderata sulle zone Bacini costieri nord (viterbese); codice giallo – ordinaria su Bacino medio Tevere, Appennino Rieti, Roma, Aniene, Bacini costieri sud e Bacino del Liri. La sala operativa permanente della Regione Lazio ha emesso l’allertamento del sistema di Protezione civile regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza.