Meteo Capodanno, sole e bel tempo ma di notte si gela

La tregua anticiclonica non sarà duratura poichè da Nord giungerà una nuova perturbazione che all'inizio di Gennaio porterà un nuovo peggioramento

Ancora sole sulla Penisola, temperature miti, più primaverili che invernali. Ma fino a quando durerà? Già ieri l’aria era gelida sullo Stivale. Per la fine dell’anno il tempo sarà stabile e asciutto ovunque. Buone notizie quindi per quanto riguarda il meteo a Capodanno.

Il veglione di San Silvestro trascorrerà con tempo buono, cieli in prevalenza sereni al Nord, poco o parzialmente nuvolosi al Centro Sud. Il clima sara’ comunque freddo nelle ore notturne, con temperature sotto zero e gelate sulle pianure del Centro Nord.

La tregua anticiclonica tuttavia non sara’ duratura poiche’ da Nord giungera’ una nuova perturbazione che all’inizio di Gennaio portera’ un nuovo peggioramento. Gia’ a Capodanno le nubi torneranno ad aumentare a partire da Liguria, Toscana ed Isole con primi deboli fenomeni entro fine giornata tra Sicilia e basso Tirreno e tra Levante ligure e alta Toscana.

Sara’ il preludio a una nuova perturbazione che sara’ in azione sull’Italia tra il 2 e il 4 gennaio e che dovrebbe interessare soprattutto Nordest e Centrosud riportando piogge sparse e nevicate in Appennino.

Il mese di gennaio dovrebbe risultare piu’ dinamico rispetto al suo predecessore, con irruzioni fredde dirette anche verso l’Europa e nuove perturbazioni sull’Italia anche dopo l’Epifania. Una situazione potenzialmente interessante da tenere monitorata.

Un primo peggioramento del tempo è atteso tra il 2 e il 3 gennaio con piogge diffuse al Centro-Sud e inizialmente anche al Nordest. La neve cadrà abbondante sugli Appennini sopra i 400/800 metri di quelli settentrionali, dai 1200/1300 metri su quelli centrali e meridionali. Un nuovo, ma più intenso e importante peggioramento è atteso poi dal 6/7 gennaio, ad opera di un’imponente discesa di aria artica che affonderà nel Mediterraneo.