Mercosur, Macri al Venezuela: liberate prigionieri politici

Scontro stamani al vertice Mercosur tra l’Argentina e il Venezuela: Mauricio Macri ha chiesto la "liberazione dei prigionieri politici" di Caracas, reclamo subito respinto dal ministro degli esteri venezuelano, Delcy Rodriguez, che ha accusato il neopresidente argentino di "ingerenza".

"Nel Mercosur non puo’ esserci spazio per la persecuzione politica per ragioni ideologiche" oppure per chi pensa "in modo diverso", ha precisato Macri.

"Lei sta facendo ingerenza negli affari interni del Venezuela. Lei sta difendendo questa persona", ha subito dopo risposto la ministro venezuelana, indicando una foto del leader dell’ opposizione Leopoldo Lopez, condannato a 13 anni di carcere.

Durante il suo intervento, Delcy Rodriguez ha d’altra parte mostrato a Macri e agli altri leader presenti nel vertice immagini con episodi di violenza durante le manifestazioni dell’opposizione venezuelana dell’anno scorso. "Lei, ha concluso, sta difendendo questa violenza politica".