Matteo Renzi: vogliamo far ripartire l’Italia, 2016 anno della svolta (VIDEO)

Matteo Renzi, a Rtl 102.5, parla di lavoro, economia, unioni civili e tanto altro ancora. Politica in primo piano. Il presidente del Consiglio punta il dito contro Matteo Salvini, che nella prima settimana di novembre vuole bloccare l’Italia: “Secondo me, e lo dico con rispetto, questo tipo di politica qui fa male all’Italia”. Renzi spiega: "Il mio obiettivo e’ l’opposto, cercare di fare meglio, cercare di sbloccare l’Italia, cercare di far consumare i denari che sono fermi, bloccati, impauriti in banca; vinca il migliore, ma la differenza tra noi e Salvini è che noi vogliamo mettere a posto l’Italia, loro la vogliono bloccare".

Lavoro: “Ci sono alcuni che dicono che le stabilizzazioni non fanno bene, che questi numeri sono ‘drogati’ dal fatto che ci sono stabilizzazioni. Chi ci ascolta sa perfettamente che avere un contratto precario e vederselo stabilizzato non e’ che non cambia niente, tu hai la possibilita’ di aprire un mutuo, di fare un progetto di vita con la tua ragazza, di fare un figlio". "Dire che sono solo trecentomila stabilizzazioni vuol dire che sono trecentomila ragazzi e ragazze che possono finalmente guardare al futuro finalmente con un po’ di ottimismo – ha aggiunto Renzi – chi vuol bene all’Italia dica che questa e’ una cosa positiva, Renzi ti stara’ antipatico, non avrai votato il Jobs Act, ma se una cosa funziona si potra’ dire evviva, anziche’ sempre avere da ridirci su tutto?".

Economia: "La mia speranza e’ che il 2016 sia l’anno della ripresa e della svolta". Il premier ribadisce il rispetto dei parametri europei e l’intento di abbassare il debito: "Noi stiamo facendo la spending review – sottolinea – ma la Spagna e altri Paesi europei che ci chiedono di farla, non stanno rispettando le regole europee, al contrario di noi. La Spagna sul deficit ad esempio e’ oltre il 4%". E sui famosi 80 euro: "Gli 80 euro rimangono anche l’anno prossimo. Rimangono per sempre. Sono una misura acquisita".

Unioni civili: "L’importante e’ che sia una discussione senza furore ideologico. Credo che, nonostante le differenze, ci sono spazi per arrivare a una sintesi". "Io sono che si vada in aula prima della sessione di bilancio. Poi sulla stepchild adoption credo che ci sara’ una grande discussione in Senato perche’ sia nel Pd che negli altri partiti ci sono posizioni diverse". "Che la legge si debba fare e non si possa rimandare lo pensano tutti, sulle stepchild adoption non puoi dire ‘o così o pomì’. Non ci sara’ una posizione del governo su una questione che riguarda la libertà di coscienza".

Giuseppe Sala sindaco di Milano? "Giuseppe Sala ha fatto un lavoro straordinario all’Expo, bisogna consentirgli di chiudere questo lavoro. Poi tutti insieme ragioneremo del futuro. Un manager deve metterci il cuore, e Sala ce l’ha messo".

Uso contante fino a 3mila euro: "Con la prossima legge di stabilita’ porteremo, dal prossimo anno, l’uso del contante alla media europea, allo stesso livello della Francia, a 3mila euro". "E’ un piccolo gesto che vuole incoraggiare i consumi, noi l’evasione la stiamo combattendo sul serio, e per questo possiamo ridurre le tasse".