Mariarosaria Rossi (Europeisti-MAIE): “Grande rispetto per Berlusconi, ma non torno in Forza Italia”

“Non torno in Forza Italia per mia scelta e anche per scelta della dirigenza attuale”. “Mi hanno ferito e indignato alcuni giornalisti, che hanno detto su di me in tv non la verità, ma il suo esatto contrario”

Mariarosaria Rossi durante la votazione della fiducia alla manovra economica nell'Aula di Palazzo Madama, Roma, 07 Dicembre 2016. ANSA/ RICCARDO ANTIMIANI

Mariarosaria Rossi, per anni fedelissima di Silvio Berlusconi, oggi senatrice del gruppo Europeisti-Maie-Centro Democratico, in una intervista a spraynews.it ha dichiarato: “Ho aderito al gruppo Europeisti-Maie-Centro Democratico solo perché non potevo scegliere il gruppo Misto e ritrovarmi seduta a fianco di alcuni colleghi, fra cui Pietro Grasso, che reputo responsabili della fuoriuscita dal Parlamento del Presidente Silvio Berlusconi. Provo per Berlusconi un sentimento di stima, di amicizia, di rispetto e di gratitudine. Ma ho avvertito in quel determinato momento il dovere morale di dire sì a quella maggioranza e quindi anche al suo Presidente del Consiglio. Così come ho detto sì a questa maggioranza”.

“Non torno in Forza Italia per mia scelta – ha aggiunto – e anche per scelta della dirigenza attuale. Più degli insulti sui social e delle minacce di morte indirizzate a me e alla mia famiglia, sommersi da un torrente di affetto, stima e solidarietà, mi hanno ferito e indignato alcuni giornalisti, che hanno detto su di me in tv non la verità, ma il suo esatto contrario. Mi hanno ferito e indignato più delle ingiurie sessiste e delle minacce dei ragazzi dei social, dei fan del pregiudizio. Di quelli che si sentono autorizzati a insultarti e a minacciarti perché avresti tradito. Io – ha concluso – non ho tradito la mia storia, il mio mandato e i miei sogni”.