Maltratta la moglie, la figlia di 10 anni di lei fa arrestare

La moglie aveva deciso di separarsi, lui non accetta la cosa e la maltratta: ma nel corso dell’ultimo, ennesimo, litigio violento la figlia di lei, una bimba di 10 anni, ha alzato la cornetta del telefono e ha chiamato il 118 per chiedere aiuto. La piccola ha cosi’ fatto arrestare l’uomo, un disoccupato di 36 anni, dai carabinieri avvisati dallo stesso 118. E’ accaduto ieri sera in provincia di Firenze. Sia per la donna, 34 anni, sia per la figlia, nata da una precedente relazione, c’e’ stato bisogno di cure in ospedale.

Secondo quanto ricostruito, ieri sera l’uomo avrebbe picchiato la moglie e la figlia di lei che era presente, perche’ la donna si vuol separare e rifiutava da tempo rapporti sessuali con lui. Nello scontro fra i due adulti, la bambina ha perfino tentato di difendere la madre, ma nel frapporsi tra i due l’uomo avrebbe preso a schiaffi anche lei. La piccola pero’ ha trovato la forza di chiamare il 118. Ha fatto appena in tempo a dire l’indirizzo, poi la comunicazione e’ stata interrotta bruscamente. Tuttavia i carabinieri, allertati dalla sala operativa dell’Asl 11, conoscevano gia’ le vicende della famiglia, di origine straniera, e sono andati quasi a colpo sicuro: arrivati sul posto hanno trovato la donna e la bambina rifugiate in un negozio sotto casa. L’uomo, invece, era nell’abitazione dove e’ stato arrestato per atti persecutori aggravati e maltrattamenti in famiglia. Ora si trova in carcere a Sollicciano.

La vicenda va avanti da mesi. L’uomo e’ disoccupato mentre la moglie lavora regolarmente. Da qualche settimana la donna ha deciso di separarsi, ma lui non ne vuol sapere e non si decide a lasciare l’abitazione. Gia’ a giugno, per la coppia, ci fu un primo intervento dei carabinieri per alcune percosse, ma non fu seguito da una querela della donna. A inizio agosto c’e’ stato un altro episodio di violenza privata, stavolta con denuncia. Quindi l’epilogo di ieri sera quando, di fronte al rifiuto della donna alle ‘avances’ del marito, lui ha iniziato a picchiarla.