L’INTERVISTA | Tajani: siamo favorevoli al Mes, ma nessun sostegno al governo Conte [VIDEO]

“Siamo all’opposizione – sottolinea il numero due di Forza Italia - e intendiamo rimanerci. Non c’è alcun dubbio e non c’è nessuna ipotesi, lo escludo nella maniera più assoluta. Siamo alternativi al Governo di sinistra”

Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia, intervenuto a “L’intervista” su Skytg24, ha affermato che “non c’è stata la telefonata tra Berlusconi e Conte. Berlusconi e Conte si sono sentiti quando Berlusconi venne chiamato da Conte all’inizio della crisi, poi non ci sono state altre telefonate”.

“Noi siamo all’opposizione e non intendiamo sostenere il Governo Conte. Stiamo lavorando soltanto nell’interesse dell’Italia, questo non significa sostenere un Governo di sinistra al quale noi siamo alternativi. Siamo favorevoli al Mes perché sono 37 miliardi di euro che sono utili alla nostra sanità, questo non significa essere a favore del Governo. Come non significa essere a favore del Governo non aver votato sull’ordine del giorno della Meloni”.

“Siamo all’opposizione – ha aggiunto poi Tajani – e intendiamo rimanerci. Non c’è alcun dubbio e non c’è nessuna ipotesi, lo escludo nella maniera più assoluta. Siamo alternativi al Governo di sinistra. Anzi, la nostra scelta a favore del Mes ha messo in grave difficoltà la maggioranza”.

“Il M5S prima si è spaccato a Bruxelles e poi anche qui, quindi puntando sul Mes abbiamo creato grandi difficoltà al Governo. Speriamo, invece, di aver dato un grande contributo a favore dell’Italia per risolvere il problema”.

E su un possibile appoggio futuro al governo Conte Tajani ha tagliato corto: “Assolutamente no”.