La svolta centrista di Forza Italia

Al di là di ciò che si dice, Forza Italia potrebbe decidere di rafforzare la maggioranza in Senato e supplire alle eventuali defezioni del Movimento 5 Stelle. E’ tutto da vedere, naturalmente…

Silvio Berlusconi

Il premier Giuseppe Conte è sempre molto duro nel criticare la Lega e Fratelli d’Italia. Al contrario, attacca Forza Italia con minore veemenza. Appare evidente che Forza Italia abbia cambiato pelle, portandosi verso il centro. Infatti, a destra, vi sono partiti come Lega e Fratelli d’Italia.

La Lega non è più il partito del Nord (la vecchia Lega Nord) ma si è trasformata in un partito critico verso questa Unione Europea e con una forte tendenza di destra. Fratelli d’Italia era un partito di destra sociale ma si è aperto anche a quei liberali critici proprio nei confronti di Forza Italia, per via di certe scelte. Tra queste, deve essere annoverato il “Patto del Nazareno” del 2014 con l’allora premier Matteo Renzi.

Dunque, Forza Italia è diventata un partito di centro. Il problema è che al centro ci sono già altri soggetti, come il partito dell’ex-premier Matteo Renzi, Italia Viva, e quello dell’ex-ministro Carlo Calenda, Azione. A dispetto di ciò che si dice, queste forze potrebbero mettersi insieme, per non rischiare di essere risucchiate dal Partito Democratico, da una parte, e dai “sovranisti” dalla Lega e di Fratelli d’Italia, dall’altra, creando una sorta di “centro” mobile.

Conte ammicca a Forza Italia. Al di là di ciò che si dice, Forza Italia potrebbe decidere di rafforzare la maggioranza in Senato e supplire alle eventuali defezioni del Movimento 5 Stelle. E’ tutto da vedere, naturalmente; oggi il panorama politico è molto fluido.