Italiani all’estero, Conte in Albania: incontro con la comunità italiana ed entusiasmo per Scuola Italiana a Tirana

La scelta di Tirana come primo Centro Dante nel mondo è il riconoscimento dell’importanza dell’Albania come territorio strategico per la Dante Alighieri

Martedì 15 ottobre, nell’ambito del suo viaggio istituzionale a Tirana in cui ha incontrato il Premier albanese Edi Rama, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è stato accolto dalla collettività italiana e dal nostro ambasciatore in Albania Alberto Cutillo.

Per l’occasione il Presidente Conte ha anche incontrato Concetta Marotta, Dirigente della Scuola Italiana a Tirana e primo Centro Dante Alighieri nel mondo, che lo ha salutato a nome dell’istituto facendogli dono della divisa della scuola.

Il Presidente Conte si è detto entusiasta dell’iniziativa, presentatagli dall’Ambasciatore Cutillo, che ha tenuto a ricordare il ruolo fondamentale della Società Dante Alighieri per lo sviluppo del progetto.

La Scuola infatti, è stata inaugurata nel mese di maggio 2018 dal Presidente della Società Dante Alighieri Andrea Riccardi, dichiarando: «Oggi l’italiano vuole dare parole alla simpatia profonda che lega Italia e Albania, nella prospettiva di un comune destino europeo».

“La scelta di Tirana come primo Centro Dante nel mondo – si legge in una nota della Dante – è infatti il riconoscimento dell’importanza dell’Albania come territorio strategico per la Dante Alighieri, allo scopo di rispondere in modo nuovo ed efficace alla domanda di studio e di formazione in italiano registrata in Albania negli ultimi anni”.

L’Albania è uno dei principali partner commerciali del nostro Paese, il che si aggiunge a uno storico rapporto fatto di consuetudini e vicinanze culturali. Al termine dell’incontro, il Presidente Conte ha affermato: «Siamo soddisfatti della posizione italiana per l’Albania, siamo il primo partner commerciale con un interscambio che nel primo semestre del 2019 è di 1,2 miliardi».