Italiani all’estero, conclusi i lavori del Comitato di presidenza del CGIE

Tra i vari argomenti al centro della discussione, il Seminario sui giovani italiani all'estero e la situazione dei connazionali in Venezuela

Ultimo giorno di lavori del Comitato di presidenza CGIE alla Farnesina. La riforma costituzionale appena esaminata in Senato, che prevede la riduzione del numero dei parlamentari, è stata tra i temi trattati durante l’incontro. Si è parlato anche di comunicazione e informazione del servizio pubblico e della stampa italiana all’estero.

Tra i vari argomenti al centro della discussione, il Seminario sui giovani italiani all’estero e la situazione dei connazionali in Venezuela.

Ieri, 5 marzo, il Comitato si è occupato anche dell’erogazione dei contributi ai Com.It.Es e dei progetti speciali, con una lunga disamina della normativa in merito.

Il Comitato di Presidenza ha proseguito la discussione sull’assegnazione ed erogazione dei contributi a Enti, Associazioni ed istituzioni scolastiche straniere per la promozione dell’insegnamento di lingua e cultura italiane all’estero. Di particolare interesse la discussione sulla formazione a distanza dei docenti locali e la pianificazione delle politiche di intervento per il 2019.

Questa mattina il Comitato di Presidenza del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero ha incontrato il Presidente della 1a Commissione Affari Costituzionali di Montecitorio, on. Giuseppe Brescia (M5S), in merito al Disegno di Legge “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari” approvato al Senato. Oltre a ribadire la contrarietà al taglio dei parlamentari esteri, ha concordato con il Presidente Brescia un’audizione ufficiale del CGIE da parte della Commissione nel corso dell’iter dei lavori che precedono la discussione e il voto nell’Aula di Montecitorio.