Italiani all’estero, cancellati 27 Comites: ‘salvate’ 10 sedi

Elezioni dei Comites previste per il 19 dicembre. In tutto il mondo, sono oltre 27 i Comites che però chiuderanno i battenti. Erano previste ulteriori chiusure, ma il ministro degli Esteri Federica Mogherini ha deciso di “salvare” una decina di sedi.

Secondo quanto riportano i decreti consolari che indicono le elezioni per i Comitati degli Italiani all’Estero, si apprende che sono “salvi” i Comites di San Gallo (Zurigo) e Losanna (Ginevra) in Svizzera; Saarbrucken (Francoforte) e Norimberga (Monaco) in Germania; Liegi e Mons (Charleroi), Genk (Bruxelles) in Belgio; Chambery (Lione) e Lilla (Parigi) in Francia; Manchester (Londra) in Gran Bretagna.

In base a quanto previsto dal comma 3 dell’articolo 1 della legge che istituisce i Comites (23 ottobre 2003, n. 286) – “in casi particolari, tenuto conto delle dimensioni della circoscrizione consolare, della presenza di consistenti nuclei di cittadini italiani e di cittadini stranieri di origine italiana, e quando le condizioni locali lo richiedono (…) sono istituiti, anche su richiesta del Comitato in carica, più Comitati all’interno della medesima circoscrizione consolare”: in alcune circoscrizioni consolari si terranno le elezioni per più Comites.