Italiani all’estero, ambasciatore Palladino visita società italiane in Uruguay

"Dopo le missioni effettuate a Colonia del Sacramento e a Dolores, l’ambasciatore italiano a Montevideo Vincenzo Palladino, si è recato nei giorni scorsi in visita alle Società italiane di Rocha e Maldonado, capoluoghi degli omonimi Dipartimenti, per illustrare le novità introdotte dalla recentissima normativa sulle elezioni dei Comites del prossimo dicembre". Così si legge in una nota dell’ Ambasciata d’Italia a Montevideo.

"Sia nella sede della Società italiana di Rocha – la più antica dell’Uruguay essendo stata fondata nel 1876, e ora tornata in piena attività dopo un periodo di difficoltà grazie all’impegno del presidente Eduardo Paciello e del vicepresidente Victorio Forapagliero – che in quella di Maldonad – di più recente istituzione ma anch’essa molto attiva, sotto la guida del presidente Carlos Calace – l’ambasciatore Palladino ha insistito in particolare sulle modalità da seguire per esprimere l’opzione che i connazionali potranno presentare entro il 19 novembre per essere inseriti nell’elenco degli elettori per il rinnovo del Comites, preannunciando – si legge ancora in una nota – l’imminente invio a tutti i Capifamiglia presenti nell’Aire di una lettera esplicativa al riguardo, che riporterà anche un apposito modello di domanda da utilizzare per l’opzione".

In Maldonado l’Ambasciatore ha avuto inoltre l’opportunità di visitare l’Ufficio del vice console onorario Guillermo Echartea Martinelli, il quale ha segnalato il notevole aumento di connazionali che si installano nel Dipartimento e in particolare nella vicina località turistica di Punta del Este, un fenomeno di "nuova emigrazione" di professionisti e operatori economici, di cui occorre tener conto nell’erogazione dei servizi consolari.