Italiani all’estero, Di Biagio (Sc): richiesto tavolo tecnico contro chiusure consolati

"A corredo della mozione depositata in questi giorni al Senato e sottoscritta da tutti i senatori eletti all’estero a cui si sono aggiunte oltre 60 firme, per impegnare il Governo a rivedere il discutibile progetto di riorganizzazione della rete estera che si aggiorna ciclicamente di nuove ed incomprensibili fasi, anche in ragione di un’errata interpretazione di comodo della norma, ho ritenuto opportuno richiedere un tavolo tecnico urgente alla Ministro Bonino per avviare una concertazione finalizzata alla determinazione di soluzioni percorribili per la tutela della nostra rete, dei nostri connazionali e della credibilità del nostro Paese all’estero". Lo dichiara Aldo Di Biagio, senatore di SC e firmatario di una nota trasmessa in queste ore al Ministro Bonino.

"Con questi interventi – spiega – non si intende mettere in discussione l’operato e la professionalità del Ministero, né si vuole fare un atto di lesa maestà, ma ritengo che sia il momento di mettere fine a scelte tanto critiche, oltre che di rivolgere un invito a rientrare ognuno nei propri ruoli per dare spazio a percorsi di buon senso attraverso proprio il coinvolgimento attivo dei parlamentari e del ministero in un tavolo di confronto in quanto sede più adeguata".

Di Biagio conclude: "Anche alla luce delle recenti dichiarazioni del Ministro Belloni al Cgie ritengo sia opportuno invitare tutti a posizioni raziocinanti, evitando di tirare ulteriormente la corda perché una delegittimazione dei ruoli non porta da nessuna parte e danneggia tutti, e le vicende degli ultimi anni del Paese lo dimostrano".