LEGGE DI BILANCIO | Ingresso gratuito nei musei e nei parchi archeologici per gli italiani all’estero iscritti AIRE

Approvato emendamento La Marca (Pd): costituito un fondo di 1,5 milioni che andrà a coprire i mancati introiti dei musei

Gli italiani residenti all’estero iscritti all’AIRE, nei prossimi tre anni, avranno l’ingresso gratuito nella rete dei musei, delle aree e dei parchi archeologici di pertinenza pubblica. Approvato in legge di Bilancio l’emendamento a firma di Francesca La Marca, deputata Pd eletta nel Nord e Centro America.

“Un segnale di rispetto verso gli italiani all’estero – commenta La Marca – e una misura utile su entrambi i versanti, quello dei connazionali che vivono fuori e che potranno conoscere meglio l’arte e la bellezza dell’Italia e quello del nostro Paese che dall’intensificarsi dei flussi ricaverà risorse preziose per la sua ripresa”.

“Con il mio emendamento, presso il Ministero dei beni culturali e del turismo, si costituisce un fondo di 1,5 milioni che andrà a coprire i mancati introiti dei musei”, sottolinea l’onorevole dem.