Gli italiani in Argentina percepiranno le pensioni in euro

Ora è ufficiale. Finalmente si chiude un brutto capitolo di storia recente per i pensionati italiani residenti in Argentina. Secondo la Risoluzione 5850 del banco Centrale della Repubblica Argentina è stato stabilito che da oggi tutti i pagamenti in divise estere che non abbiano liquidazione nel mercato cambiario nazionale (come le pensioni italiane) saranno accreditati sui conti correnti nella valuta d’origine.

Soddisfazione del Movimento Associativo Italiani all’Estero. L’On. Ricardo Merlo, presidente del MAIE, commenta: “Come MAIE siamo stati protagonisti in questi anni di diverse battaglie e di molti interventi a livello politico, sia in Argentina che in Italia, tesi a cambiare questo stato di cose che penalizzava gravemente i cittadini, in particolar modo i circa 33 mila pensionati italiani residenti in Argentina, che ricevono il loro assegno in euro”.

Claudio Zin, senatore del Movimento Associativo, sottolinea: “Lo dicevamo fin dall’inizio che il percorso giudiziario – che qualcuno intendeva percorrere – non avrebbe portato a nulla. E infatti si è dimostrato inefficace”

Il giovane deputato del MAIE, Mario Borghese, aggiunge: “L’unica soluzione possibile era quella politica, e il MAIE ha agito conseguentemente. Oggi – conclude Borghese – i nostri anziani pensionati italiani finalmente potranno riscuotere le loro pensioni integralmente in euro”.