Funerale Casamonica, a Roma la mafia c’è davvero (VIDEO)

E’ bufera sul funerale-Show celebrato nel cuore di Roma in onore di Vittorio Casamonica capo del clan omonimo. Con il mondo politico allarmato dai "segnali mafiosi", interpretati come una "sfida allo Stato". Allarmato anche il sindaco Ignazio Marino che ha chiamato il Prefetto "perche’ siano accertati i fatti con il dovuto rigore". "E’ intollerabile – ha scritto sui social network – che i funerali siano strumenti dei vivi per inviare messaggi mafiosi". 

Per la presidente della commissione Antimafia Rosy Bindi, intervistata dal Gr1, "è una ferita grave per l’Italia. Lo è in qualunque parte del paese si verifichi. Quando però tutto questo accade nella capitale certo anche i riflettori del mondo sono più attenti". Secondo Bindi "indubbiamente sono scene molto preoccupanti, una risposta a quanti in questi mesi hanno parlato di esagerazioni o hanno addirittura negato la presenza della mafia nella capitale".

"Io credo che le istituzioni – prosegue Bindi – in questi anni abbiamo assicurato alla giustizia molti mafiosi ed abbiano affermato la forza della legge, ma c’è da fare ancora molto se siamo a questo punto. La parte principale la dobbiamo fare tutti insieme. C’è ancora troppo negazionismo. Pensare che questo sia un problema che riguarda altri… Purtroppo riguarda tutti, riguarda casa nostra, riguarda la capitale d’Italia".

In una nota congiunta i membri M5S della commissione Antimafia esprimono il proprio disappunto e scrivono: "Il funerale del boss Casamonica e’ stato un vero insulto a tutti i cittadini onesti di Roma, ma anche ai cittadini italiani. Un’ostentazione di potere squallida che offende il convivere civile. Sconcerta il coro di proteste politiche: hanno dovuto vedere gli uomini con la coppola per capire quanto sia grave la situazione a Roma, ma fintanto che erano infiltrati nelle istituzioni non solo non vedevano, ma giustificavano. Gabrielli si indigna, eppure la sua relazione non vuole lo scioglimento per mafia di Roma. Marino si indigna, ma come sempre solo il giorno dopo, perche’ prima non ha visto ne’ sentito. Orfini si indigna, mentre la magistratura ha arrestato uomini del PD per collusione. Infine si indigna Alfano, il peggior ministro dell’Interno di sempre, che il 27 agosto dovra’ relazionare sullo scioglimento per mafia di Roma: che cosa fara’, dira’ ancora che non c’e’ mafia, che non ci sono infiltrazioni o avranno bisogno di un altro funerale per capire chi comanda per davvero nella capitale d’Italia?".

Intanto l’Enac a proposito del funerale "show" del boss Vittorio Casamonica svoltosi ieri a Roma fa sapere: “In relazione all’impiego di un elicottero nella giornata di ieri che ha sorvolato alcuni quartieri della citta’ di Roma, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile informa che sta verificando il rispetto delle regole dell’aria e della normativa vigente da parte dell’operatore che ha effettuato il volo".