Fumano marijuana nel bagno della scuola, preside scrive alle famiglie

Alcuni spinelli sono stati trovati stamani dai cani antidroga della polizia nei bagni e in un’aula all’istituto alberghiero Saffi di Firenze. L’intervento degli agenti era stato chiesto dal dirigente scolastico, Valerio Vagnoli, che ha fatto pubblicare sul sito web della scuola una lettera ai genitori per informarli della sua decisione e dei risultati del controllo che, afferma, "non restera’ isolato".

"Cari genitori, – si legge nel documento – su mia richiesta stamattina e’ intervenuta la polizia con i cani antidroga per controllare sia gli spazi esterni che quelli interni, comprese alcune classi scelte casualmente a campione". Le unita’ cinofile hanno trovato quattro spinelli, piccole quantita’ di marijuana "nascoste nei luoghi piu’ impensati dell’edificio", e anche alcuni "trita marijuana" segnale "di un discreto consumo quotidiano da parte di piu’ studenti".

"La nostra – precisa Vagnoli nella lettera – non e’ una eccezione e nei giorni scorsi altre quantita’ di droga sono state trovate in altri istituti". "Ho sempre ritenuto giusto – continua – che per debellare il problema, o almeno cercare di farlo, sia necessario affrontarlo alla luce del sole, senza timore di aprire le porte alle forze dell’ordine". Scopo del controllo, trasmettere "ai ragazzi un messaggio molto concreto sui rischi che corrono, anche penalmente".

Vagnoli, che ricorda come la scuola sia attiva anche con altre iniziative a livello preventivo, inviata poi i genitori a "mettere in guardia" sugli effetti dell’uso di droghe. Gli spinelli, quattro in tutto, sono stati trovati nello scarico di un lavandino, sullo stipite di una porta e nel cestino di un’aula. Gli strumenti per macinare la marijuana sono stati trovati all’esterno dell’edificio.