Forza Italia, Tajani: ‘Partito Repubblicano? Già al lavoro per costruirlo’

"Il nome non basta e non basta Silvio Berlusconi, serve una classe politica intelligente. Stiamo lavorando per fare in modo che il centrodestra si unisca, solo creando una vera forza alternativa alla sinistra vinceremo le elezioni politiche nel 2018". Cosi’ il vicepresidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani, ha risposto a Torino ai giornalisti che gli chiedevano del nuovo Partito Repubblicano annunciato dal leader di Forza Italia Silvio Berlusconi.

"Il Partito Repubblicano? Sono gia’ al lavoro per cercare di costruirlo. Si tratta di recuperare tutti coloro che sono alternativi alla sinistra. Lavorare a questo progetto e’ importante perche’ uniti si vince", ha affermato Tajani. "Anche queste elezioni amministrative in Piemonte – ha sottolineato – possono essere una base per creare questa alternativa. Dal seme che oggi spargiamo si dovra’ dare vita ad una aggregazione per realizzare una forza coesa e forte per io 2018. Tutto il lavoro che facciamo e’ per arrivare a questo obiettivo".

Si fa sentire Raffaele Fitto, leader dei Ricostruttori. "In queste ore si sta parlando spesso di Partito repubblicano americano, ignorando che il quel partito ci sono le primarie innanzitutto per poter scegliere. Quindi se l’idea del Partito Repubblicano e’ quella dei risultati di Bolzano e Trento magari si rievoca quello Italiano piu’ che quello americano senza averne la qualita’ e la storia oltre che i riferimenti programmatici".

Intervenendo ad un incontro elettorale a Foggia, Fitto spiega: "Siamo di fronte ad una situazione di distruzione, si e’ scelto di regolare i conti all’interno del partito in Puglia. Noi abbiamo avuto il grande torto di aver avuto ragione di dire che Berlusconi sbagliava nel rapporto con Renzi, che quelle riforme costituzionali erano sbagliate, che la legge elettorale era sbagliata". "Dopo averla votata Berlusconi e Forza Italia ci vengono a dire che c’e’ una deriva autoritaria che, ammesso che ci sia e’ stata inventata da loro e costruita grazie al voto di Forza Italia. Quindi, linea politica sbagliata, organizzazione del partito inesistente".

Fabrizio Cicchitto, deputato di Area popolare, su Twitter: "Berlusconi parla di Partito Repubblicano e ripropone se stesso come leader. Ma allora in effetti propone un Partito monarchico".