ESTERI | Sereni: “Felice di continuare a svolgere un ruolo di governo”. Della Vedova: “Un onore tornare alla Farnesina”

Per Della Vedova, segretario nazionale di +Europa dal 27 gennaio 2019, si tratta di un ritorno al ministero degli Esteri: è stato sottosegretario nei governi Renzi e Gentiloni

Nella giornata di mercoledì 24 febbraio sono stati nominati i sottosegretari e i viceministri del governo Draghi. Tra loro, nemmeno un eletto all’estero. Nel Conte 1 e nel Conte 2, invece, la presenza del Sen. Ricardo Merlo, Sottosegretario agli Esteri, era una garanzia per gli italiani nel mondo. Ma Merlo non è stato riconfermato dal governo Draghi.

Alla Farnesina confermati Marina Sereni (Pd) e Manlio Di Stefano (M5S), mentre il nuovo nome è quello di Benedetto Della Vedova (+Europa).

“Sono onorata e molto felice di continuare a svolgere un ruolo di governo in un ministero importante come la Farnesina. Ringrazio il Presidente Draghi e il Pd per la fiducia. Da domani al lavoro con un pensiero a Luca Attanasio e a Vittorio Iacovacci”. Così su Twitter la vice ministra degli Esteri Marina Sereni.

“Ringrazio il presidente Mario Draghi per la fiducia concessami con la nomina a sottosegretario agli Esteri. Per me è un onore tornare alla Farnesina. Il mio primo pensiero va all’ambasciatore Luca Attanasio e al carabiniere Vittorio Iacovacci”. Queste le parole di Della Vedova.

“Considero la scelta del premier Draghi un riconoscimento all’impegno europeista di Emma Bonino e al lavoro delle componenti parlamentari di Più Europa e Azione, che dall’opposizione ai precedenti governi hanno sempre messo l’Unione europea e le riforme al centro dell’iniziativa politica” ha aggiunto.

Per Della Vedova, segretario nazionale di +Europa dal 27 gennaio 2019, si tratta di un ritorno al ministero degli Esteri: è stato sottosegretario nei governi Renzi e Gentiloni.

Ivan Scalfarotto, Italia Viva, Sottosegretario alla Farnesina nell’ultimo governo, è invece ora sottosegretario agli Interni.