Destra: Storace, rinasce An per avere asilo in patria

Francesco Storace annuncia la sua candidatura alla presidenza della regione Lazio

Sabato 9 novembre, Hotel Parco dei Principi, Roma: l’appuntamento è con la nascita della nuova Alleanza Nazionale. “Se ha un senso far rinascere Alleanza nazionale, e’ anche per affermare il diritto a non essere considerati stranieri a casa nostra. Gli italiani non devono chiedere asilo in Patria". Parole di Francesco Storace, leader de La Destra, che continua: "Certo, fortissimo deve restare il nostro rispetto per la dignità umana, senza distinzione di razza. E ci fanno male, malissimo, le immagini di disperati ammazzati a causa dei barconi di una speranza impossibile nelle acque del Mediterraneo. E sicuramente non dobbiamo mai dimenticare che anche noi siamo figli di una fortissima emigrazione. Ma i nostri nonni dovevano rispettare usi e costumi, leggi e tradizioni, dei paesi dove andavano a cercare fortuna. Oggi accade il contrario".

"E’ tempo di far capire a tutti che non c’e’ spazio per tutti. E non e’ un gioco di parole. Tanti milioni di italiani, ormai, vivono in condizioni di poverta’. Preferenza nazionale significa che uno Stato serio si pone il problema di tutelare il diritto alla casa e a vivere dignitosamente per i suoi figli, prima di quelli che vengono da fuori. Dire prima gli italiani rappresenta una politica che il razzismo lo evita anzichè alimentarlo fomentando guerre fra poveri".

Infine il ruolo dell’Europa: "Non serve solo limitarsi a reclamare aiuto alle frontiere e capacita’ di ‘smistamento’ nei paesi membri dell’Ue. Da una classe dirigente degna di questo nome dobbiamo pretendere che vada a Bruxelles a dire che con tutti i soldi che l’Europa ci estorce e’ giunta l’ora di varare un massiccio piano di investimenti a casa loro. Non regaliamo il pesce, ma insegniamo a pescare. Stanno meglio loro, staremo meglio noi".