CORONAVIRUS | Papa Francesco: “Ho chiesto a Dio di fermare l’epidemia”

Intanto è pronto il decreto ‘Cura Italia’. Spunta una norma per semplificare la sperimentazione clinica di farmaci e dispositivi medici

Papa Francesco cammina in una Roma deserta, in piena emergenza coronavirus

E’ di 127 articoli il testo finale del decreto ‘Cura Italia’ bollinato dalla Ragioneria generale dello Stato e in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Confermato l’impianto del provvedimento con gli aiuti per famiglie e imprese.

Tra le novita’ passa da 600 a 500 milioni il fondo che servira’ sia per i danni dell’intero settore aereo sia per la costituzione di una newco pubblica per Alitalia.

Spunta anche una norma per semplificare la sperimentazione clinica di farmaci e dispositivi medici, oltre che quella che concede la possibilità di rinviare il referendum sul taglio dei parlamentari all’autunno.

Intanto di Coronavirus parla anche Papa Francesco, in una intervista esclusiva di Paolo Rodari per “Repubblica”. Tra le altre cose il Pontefice dice: “I nostri comportamenti influiscono sempre sulla vita degli altri. In casa riscoprite i piccoli gesti: abbracci e carezze a figli e familiari”. “Ho chiesto al Signore: ferma l’epidemia con la tua mano”, fa sapere il Santo Padre.