Colpì alla testa l’ex compagna con un cacciavite, arrestato

La scorsa estate aveva colpito alla testa la ex-compagna ripetutamente con un cacciavite, ora i carabinieri gli hanno notificato un ordine di custodia cautelare in carcere per tentato omicidio. I fatti risalgono alla notte del 21 agosto: un quarantottenne di Monsummano Terme (Pistoia), gia’ conosciuto dalle forze dell’ordine, era ospitato assieme alla donna (38 anni, con la quale in passato aveva avuto una relazione) nell’hotel Vittorio Veneto di Montecatini a spese del Comune, in quanto persone in difficolta’ seguite dai servizi sociali.

Al termine di una violenta lite, avvenuta in una camera dello stesso albergo, l’uomo aveva aggredito la ex-compagna e con un cacciavite le aveva procurato varie ferite da taglio alla testa. Il quarantottenne era stato poi denunciato per lesioni aggravate e trasferito nella comunita’ "Incontro" di Pistoia.

La successiva ricostruzione dell’episodio compiuta dai carabinieri ha ora permesso all’autorita’ giudiziaria di emettere il provvedimento restrittivo e il quarantottenne e’ stato pertanto trasferito in carcere a Pistoia.