Canone Rai, Salvini: non lo pago, se Rai è servizio pubblico io sono Babbo Natale

“Pagare il canone Rai? Ma non ci penso neanche. Io non ho il televisore. Arriva il bollettino da una vita e faccio la raccolta differenziata, da buon cittadino”. Lo ha detto Matteo Salvini, segretario della Lega Nord ai microfoni di ‘24 Mattino’ su Radio 24.

Salvini ha aggiunto: “Dovrei pagarlo se ho un iPad? Ma neanche a Cuba succede! Se io fruisco di un servizio lo pago. Se io non fruisco di un servizio perché dovrei pagarlo?” e ha insistito raccontando che “arriva tranquillamente da una vita il bollettino” per il pagamento del canone Rai ma finisce nella “raccolta differenziata. La plastica con la plastica, la carta con la carta e il vetro con il vetro”; aggiungendo che se “la Rai è un servizio pubblico io sono Babbo Natale”.

Il segretario della Lega Nord ha inoltre attaccato il premier Matteo Renzi definendolo ironicamente un “genio” perché “dice ‘riduco le tasse’ in realtà incassa il doppio sul canone Rai. Primo – ha continuato Salvini – parliamo del fatto che la Rai sia o meno un servizio pubblico e cominciamo a ridere; secondo, non esiste presumere che tutti debbano vivere e sopravvivere col televisore in casa e uno dovrebbe pagare se ha il video citofono o se ha l’iPad. Ma stiamo scherzando?”. La sua proposta: “privatizziamo due canali Rai e togliamo la pubblicità. Allora ha un senso pagare il servizio pubblico”.