Berlusconi ricoverato, Pier Silvio: ‘sta bene’. Toti: ‘è sereno’

Silvio Berlusconi, da ieri ricoverato in ospedale San Raffaele di Milano, ha effettuato una tac questa mattina e dall’esame e’ emersa un’infiammazione della cartilagine del ginocchio sinistro e uno stato di artrosi compatibile con la sua eta’, secondo quanto si apprende da fonti dell’ospedale. Il Cavaliere, che potrebbe essere dimesso solo sabato, scherza sulle sue condizioni di salute: “Visto che sono giovane, in questi ultimi mesi ho abusato del mio fisico e lavorando dalle 7 del mattino fino alle 3 di notte, questo e’ il risultato…”.

Il leader di Forza Italia continua a lavorare anche dall’ospedale. Ha chiamato al telefono in Sicilia i vertici di Fi riuniti per nominare i nuovi coordinamenti regionali. Poi racconta di aver sentito ieri molto dolore al ginocchio e visto che l’infiammazione persisteva e’ stato necessario ricoverarlo all’ospedale per maggiori accertamenti.

Al fianco dell’uomo di Arcore c’e’ la giovane compagna, Francesca Pascale. I figli Marina e Pier Silvio sono andati a trovarlo: “l’ho visto benissimo”, ha commentato il figlio dopo la visita.

Intanto Giovanni Toti esclude che il ricovero sia un escamotage per cercare di rinviare l’udienza del 10 aprile, quando davanti ai giudici del Tribunale di sorveglianza verra’ discussa la sua richiesta di affidamento in prova ai servizi sociali. Il consigliere politico di Forza Italia ha risposto cosi’ alle domande dei giornalisti entrando nella struttura prima di fare visita all’ex presidente del Consiglio: ”Lo escludo categoricamente – ha affermato – semmai penalizza noi per la campagna elettorale”. Sulla possibilita’ poi che il leader di Forza Italia partecipi alla manifestazione prevista per domani, Toti ha detto: ”Se il ginocchio gli fa male, troveremo un altro modo per far sentire le sua voce”. Comunque Berlusconi “è sereno e tranquillo, abbiamo parlato del programma per le Europee e dei fronti aperti”.

A proposito di riforme, Toti ha detto: ”Questa legislatura ha un senso se riusciamo a fare delle buone riforme. Siamo sulla strada giusta ma mancano ancora molte cose da sistemare”. Toti ha spiegato che durante il recente colloquio fra Berlusconi e il presidente della Repubblica ”c’è stato un confronto sulle riforme, il momento si sa è delicato. Ci sono alcuni passaggi importanti perchè il processo delle riforme vada avanti”. 

Nel frattempo Forza Italia si stringe intorno al proprio leader. ‘Il Mattinale’, la nota politica azzurra, scrive: "L’Italia ha bisogno della sua saggezza in campo. Se ne rendono conto tutti, anche gli avversari, ma non hanno il coraggio di dire e fare nulla".

Silvio però non potrà essere candidato alle Europee. Chi raccoglierà la sua eredità politica? Sul Venerdì di Repubblica un sondaggio secondo cui sarebbe sua figlia Marina ad avere piu’ probabilita’ a comandare in futuro in Forza Italia. Marina, che peraltro ha piu’ volte ribadito di non avere nessuna intenzione di entrare in politica, e’ risultata la favorita con il 23 per cento del totale del campione intervistato e il 47% tra gli elettori di Forza Italia. Tra il totale del campione, il 12% si e’ espresso per Verdini e la vecchia guardia, l’8 per Barbara Berlusconi e il 7 per Francesca Pascale. Il 50% non sa. Il sondaggio e’ stato effettuato online con metodo Cawi su un campione di 1000 maggiorenni (su 2900 contatti) effettuato tra il 25/26 marzo 2014.