“BASTA DITTATURA!” | Venezuela, decine di migliaia di persone in piazza: 7 morti, lacrimogeni contro i manifestanti [VIDEO]

I filo-governativi accusano l'opposizione di appoggiare un'agenda legata a "ordini degli Stati Uniti". Ma il Venezuela chiede libertà

A Caracas e in altre città del Venezuela sono scese in piazza oggi decine di migliaia di persone, per dire basta alla dittatura di Nicolas Maduro e per chiedere nuove elezioni.

Il quotidiano di opposizione ‘El Nacional’ parla già di lanci di lacrimogeni nell’area di El Paraiso, a Caracas, contro i manifestanti che si oppongono al presidente Nicolas Maduro.

La televisione ‘Telesur’, più vicina alle posizioni del Partito Socialista Unito (Psuv), diffonde le immagini di una manifestazione filo-governativa nella capitale, accusando l’opposizione di appoggiare un’agenda legata a “ordini degli Stati Uniti”.

Secondo i media locali, sarebbero già sette i morti causati dagli scontri, mentre non si placano le proteste in tutta la Nazione.

‘Gritemos con brio’, ‘gridiamo con forza’, è invece l’hashtag lanciato dall’ong per i diritti umani ‘Provea’ in occasione dei cortei di oggi: “In oltre 60 citta’ il popolo venezuelano ha alzato la voce contro la dittatura” si legge in una nota pubblicata sul suo sito. “La soluzione alla situazione critica che viviamo passa dal protagonismo del popolo e dall’attivazione dei meccanismi stabiliti dalla Costituzione” prosegue il comunicato, che conclude invocando elezioni “credibili, giuste e inclusive”.