All’Italia il trofeo dell’infedeltà

«Lo conferma uno studio coordinato da Luo Lu dell’Università di Taiwan che dimostra come in vacanza, soprattutto in un Paese straniero, ci si senta più liberi dai vincoli che ci tengono legati nella vita di tutti i giorni e quindi si finisce per tradire di più» mette in evidenza Alex Fantini, fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com

Infedeltà
Infedeltà

L’Italia porta a casa il trofeo europeo dell’infedeltà con un tasso di traditori del 58%. A rivelarlo è Incontri-ExtraConiugali.com, sito dedicato a chi è in cerca di una storia al di fuori della coppia per provare nuove emozioni. Il portale ha infatti realizzato un sondaggio a livello europeo, in cui il nostro paese ha raggiunto il primo posto in quanto a tradimenti.

In testa alla classifica dei paesi traditori ci sono anche Spagna e Francia. Anche in queste 2 nazioni circa la metà della popolazione (il 54% in Spagna ed il 49% in Francia) ha tradito almeno una volta il proprio fidanzato/a.

Ed entrano nella top ten pure Germania (48%), Belgio (46%), Regno Unito (45%), Austria (42%), Danimarca (39%), Finlandia (37%) e Norvegia (36%).

Ma non solo: l’Italia è anche il paese in cui i tradimenti sono maggiormente in aumento. Rispetto allo scorso anno infatti sembrano essere cresciuti del 18%.

Alex Fantini, fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com, ha spiegato che «il fenomeno, salvo poche eccezioni, è trasversale lungo tutta la Penisola». Tra le città più fedeli troviamo Catania, in cui solo il 9% degli intervistati ha dichiarato che avrebbe tradito il proprio partner, seguono Bologna, Cagliari, Padova, Terni e Trapani.

Il tradimento è invece in aumento nelle grandi città. In particolare a Roma (72%), Milano (71%), Napoli (68%), Genova (65%) e Palermo (64%), dove è presente il maggior numero di persone iscritte al portale per gli incontri online.

La ricerca ha inoltre svelato come sono soprattutto le donne (64%) a tradire, mentre la voglia di una “scappatella” per gli uomini arriva solo al 52%. Un dato che trova conferma anche nel fatto che solo l’8% delle donne che tradisce il partner dichiara di sentirsi poi in colpa.

Perché le donne tradiscono?«Per il più classico dei motivi – svela Fantini – uscire dalla routine e dalla noia. Una donna annoiata può facilmente lasciarsi tentare dall’idea di una scappatella».

Uno studio condotto dal team della ricercatrice Luo Lu, del dipartimento Business Administration dell’Università Nazionale di Taiwan, pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology, dimostra poi che che in vacanze —soprattutto in un Paese straniero— immersi in un ambiente sconosciuto ci si sente più liberi dai vincoli morali che ci tengono legati nella vita di tutti i giorni.

«Poi si sa, all’estero noi siamo avvantaggiati. L’uomo italiano è considerato ancora un latin lover, non importa se sposato o non. Ed anche la donna italiana ha un grande appeal e se è sposata diventa una preda più ambita: rappresenta un tabù da violare, con l’aspettativa di instaurare una relazione senza troppe complicazioni» sottolinea Alex Fantini, fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com.

«Ad essere la prima causa dell’infedeltà è proprio la monotonia» osservano gli analisti di Incontri-ExtraConiugali.com. Secondo quanto hanno potuto appurare, il 72% delle donne ed il 68% degli uomini affermano di annoiarsi a letto con il compagno o la compagna ufficiale.

Poi, però, il 90% delle donne e l’86% degli uomini afferma di provare amore per il partner. Insomma in circa 9 casi su 10 gli italiani tradiscono come valvola di sfogo, ma in realtà amano il loro uomo o la loro donna e non vogliono assolutamente farsi “beccare”‘.

Dopo molti anni di convivenza da una parte ci si sente rassicurati e dall’altra viene meno la fantasia e l’adrenalina: cambiare ogni tanto orizzonti può rivitalizzare la relazione. Dallo studio condotto dai ricercatori dell’Università di Taiwan, risulta inoltre che i traditori vivono una sensazione di benessere: tutto è di nuovo bello intorno a sé, qualunque sia l’età reale ci si sente più giovani, attraenti e desiderabili.

Dal sondaggio condotto questo mese da Incontri-ExtraConiugali.com risulta poi che le italiane e gli italiani si daranno particolarmente da fare durante le vacanze estive, anche durante i viaggi in coppia.

«È questo il fenomeno del momento. Si tratta del «revenge tourism», la tendenza a prendersi una rivincita dalle restrizioni subite in questi due anni di Covid. Soprattutto per chi sceglie una meta all’estero» spiega Alex Fantini.

Complice l’aumento delle temperature, la voglia di leggerezza e di divertimento aumenta e con essa la voglia di avventura: il viaggio estivo è la migliore occasione per una scappatella.

Da un sondaggio —condotto su un campione di mille donne e mille uomini iscritti al portale Incontri-ExtraConiugali.com— risulta che il 78% degli intervistati ha tradito almeno una volta proprio nel corso di un viaggio. Tra questi, un quinto del campione (21%) sostiene di aver tradito in viaggio da solo, il 44% in vacanza con gli amici ed un considerevole 35% dice di avere avuto una scappatella proprio mentre era in vacanza con il partner.

Perché si tradisce di più durante le vacanze estive? Il 69% del campione sostiene che in vacanza una scappatella è più facile da nascondere, mentre un 22% crede che il motivo principale dipenda dal fatto che in viaggio si hanno maggiori occasioni di conoscere gente nuova.

Per chi però vuole andare subito al sodo, basta andare sul sito Incontri-ExtraConiugali.com (o sull’App) ed organizzare subito un incontro. Sulla piattaforma sono molto numerosi anche gli spiriti liberi di altre nazionalità, che in questo periodo sono particolarmente attivi.