700 anni dalla morte di Dante Alighieri, iniziative in tutta Italia

Oltre cento iniziative in tutta Italia per celebrare i settecento anni dalla morte del Sommo Poeta, per molti il vero padre della lingua italiana

Le iniziative sostenute dal Comitato Nazionale per celebrazioni dei settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, presieduto da Carlo Ossola, sono oltre cento.

Tra queste l’esposizione della serie integrale delle illustrazioni della Divina Commedia di Francesco Scaramuzza al Complesso della Pilotta a Parma, la mostra sull’immaginario dantesco nell’opera di artisti antichi e moderni ai Musei di San Domenico a Forli’, l’esposizione sull’Inferno alle Scuderie del Quirinale curata da Jean Claire, il mito di Verona tra Dante e Shakespeare allo scaligero Palazzo della Ragione, ma anche le molteplici mostre a Firenze a quelle di Ravenna e una esposizione al Padiglione Italia dell’Expo di Dubai. Un programma intenso e di qualita’, la cui intera programmazione e’ consultabile sul sito www.dantesettecento.beniculturali.it.

In programma anche spettacoli come la riedizione della Commedia Divina di Federico Tiezzi sulle drammaturgie di Sanguineti, Luzi e Giudici o la settimana dantesca al Fesitval dei due Mondi di Spoleto. Ma anche mostre bibliografiche, come quelle organizzate alla Biblioteca Laurenziana di Firenze o alla Marciana di Venezia, iniziative all’estero, come la mostra al Padiglione Italia di Expo Dubai delle edizioni in arabo della Divina Commedia abbinate alle prime stampe nel mondo latino del Corano, provenienti dalla Biblioteca Classense di Ravenna; formazione e ricerca, come la scuola estiva dantesca per docenti delle superiori o gli assegni di ricerca riservati ai giovani studiosi danteschi.