‘Forza Italia ha la ricetta per tirar fuori il Paese dalla crisi’

"Abbiamo la ricetta per far ripartire il Paese, abbiamo la formula per rimettere in moto l’economia italiana. Altro che Renzi con i suoi miseri 80 euro, altro che Grillo con il suo insostenibile e sbagliato reddito di cittadinanza. Il modello di prosperita’ e liberta’ siamo noi. La nostra equazione del benessere e’ la chiave per la rinascita del ceto medio. Meno spesa pubblica, meno tasse, piu’ lavoro. E’ la chiave del successo di Cameron, e’ la chiave del berlusconismo". Lo scrive "Il Mattinale", la nota politica redatta dallo staff del gruppo Forza Italia della Camera dei deputati.

"Il nostro programma, i nostri valori, le nostre idee sono quelle del ceto medio propulsivo del movimento repubblicano di Berlusconi e di tutto il centrodestra. L’anima del Paese, la parte migliore della nostra Italia. I lavoratori dipendenti (soprattutto delle piccole e medie imprese), i commercianti, i piccoli imprenditori, gli artigiani, le partite Iva, i liberi professionisti, le eccellenze. Coloro che rischiano ogni giorno con passione e generosita’. Quelli che chiedono con forza uno Stato leggero, trasparenza, competitivita’, mercato".

"Rivendichiamo, ostinatamente, e non con slogan, ma carte alla mano e numeri verificati, un fatto: Forza Italia ha la ricetta per tirar fuori il Paese dalla crisi che serra la gola alle famiglie e alle imprese. Ci fu impedito con una vergognosa campagna di menzogne e con un attacco speculativo ed un complotto politico di portarla a compimento, ma era quella che gia’ diede slancio al governo Berlusconi 2008-2011".

"La nostra ricetta, quella di Forza Italia – continua il foglio brunettiano -, e’ la ricetta del ceto medio per il ceto medio che salva l’Italia, gli rida’ il carburante per tornare ad essere il motore dello sviluppo e della prosperita’ anche dei ceti piu’ deboli, rimettendo in azione l’ascensore sociale del merito. Siamo perfettamente consapevoli dell’esistenza di sempre piu’ ampie fasce di poverta’. Ma essa non si combatte ne’ con le mance elettorali ne’ con il velleitario assistenzialismo grillino".

"Combattere la poverta’ coincide con la battaglia per lo sviluppo. Non si puo’ distribuire quel che non c’e’, se non moltiplicando debiti e piallando ogni speranza di miglioramento strutturale. Questa base che non e’ solo individuabile per reddito, ma quanto a valori fondanti (liberta’, famiglia, solidarieta’, merito), e’ e sara’ nello stesso tempo il motore politico del movimento repubblicano che Berlusconi sta vigorosamente lanciando di questi tempi. Un cantiere magnifico, dove il progetto politico ed economico, sociale e valoriale e’ chiaro e limpido", conclude "Il Mattinale" di Forza Italia.