Salvini, “Berlusconi? Lavoro per centrodestra alternativo a Renzi”

“Ho il dubbio che Grillo non voglia vincere le elezioni. Chi voleva vincere queste elezioni doveva sostenere una proposta di legge elettorale maggioritaria”

Matteo Salvini è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus. Sul rapporto con Berlusconi: “Lavoro per avere un centrodestra unitario alternativo a Renzi. Ho fatto un centinaio di incontri in questi ultimi giorni, ascoltando tantissima gente. Spero che anche Berlusconi venga a girare qualche piazza”.

Sul programma: “Non sarà facile fare determinate cose, ma non lo ritengo impossibile. Dobbiamo fare una legge normale sulla legittima difesa, dobbiamo cancellare la legge Fornero, una flat tax al 15%, sicuramente troveremo ostacoli e resistenze. Sull’immigrazione non vedo l’ora di avere responsabilità di governo per riportare indietro ogni barcone, arrestare ogni scafista, controllare ed eventualmente chiudere ogni Moschea”.

Sulla legge elettorale: “Ho il dubbio che Grillo non voglia vincere le elezioni. Chi voleva vincere queste elezioni doveva sostenere una proposta di legge elettorale maggioritaria, dove la domenica del voto chi vince vince e chi perde perde. Il proporzionale lascia il piede in sei scarpe. Noi non stiamo lì a far barricate, ma chi voleva un vincitore chiaro doveva sostenere il maggioritario. L’importante, comunque, è andare a votare il prima possibile”.

Su Alfano: “Non arriva al cinque percento nemmeno dopo una notte intera passata attaccato al caricabatterie del cellulare. Gli italiani faranno a meno di avere Angelino Alfano in Parlamento, è una buona notizia per tutti”. Campagna elettorale al mare: “Sono pronto a farla, se la gente si allontana dalla politica è la politica che si deve avvicinare alle persone, magari rubandogli un quarto d’ora di tempo in una giornata di relax”.