Politiche 2018, Salvini a Berlusconi: “Chi ha più voti indica il premier”

“Facciamo le primarie la domenica del voto, gli italiani decideranno. Grillo? Nervoso, se passa questa legge elettorale getta la maschera”

“Chi ha più voti indica il premier, in democrazia funziona così. Scelgano gli italiani”. Lo ribadisce il leader della Lega, Matteo Salvini, che prosegue: “Il nostro obiettivo è parlare con gli italiani e di raggiungere la maggioranza come coalizione di centrodestra. Poi, visto che altri non vogliono le primarie, cosa che io non avrei avuto problemi a fare, le primarie le facciamo direttamente la domenica del voto. Così chi prende un voto in più all’interno del centrodestra avrà l’onore e l’onere di indicare il proprio Presidente del Consiglio”.

Sul rapporto con Giorgia Meloni: “Io sono in Sicilia, abbiamo la lista insieme. Secondo me hanno sbagliato la lettura e l’analisi dei quesiti dei referendum di Lombardia e Veneto. E’ stata male informata evidentemente”.

Su Grillo: “Ha detto che sono un traditore politico peggio di Renzi e Berlusconi? Non gli rispondo, gli risponderanno i romani quando voteranno e bocceranno le tante chiacchiere dei Cinque Stelle. Grillo è nervoso perché se passa questa legge elettorale è lui che getta la maschera, non vuole governare, voleva una legge elettorale totalmente proporzionale che garantisse il caos. Questa legge elettorale invece dà la possibilità a una squadra con un programma coerente di vincere e di governare. Con una legge elettorale interamente proporzionale Grillo avrebbe avuto la possibilità di venire a Roma a fare i suoi show. Con questa legge elettorale invece c’è la possibilità che chi vince possa governare”.

Sulla manovra: “E’ la manovra grigia di un governo grigio. Si aiutano come sempre le grandi imprese e non si entra nel merito dei veri problemi. Non si è toccata la legge Fornero, non si è toccata l’Irpef, è la manovra grigia di un governo grigio”.

Comments