Emigrazione record a Bologna, nel 2016 in mille si sono trasferiti all’estero

L’età media è di 33 anni, così la città invecchia. Chi parte sceglie il Regno Unito, poi Francia e Usa

Sempre più italiani nel mondo, sempre più giovani che partono e fuggono all’estero. Ed emigrazione record per i bolognesi. Da Bologna nell’ultimo anno un migliaio di cittadini hanno deciso, per un motivo o per un altro, di trasferirsi all’estero. Nel 2016, appunto, il record: 985 residenti a Bologna hanno deciso di prendere la residenza oltre i confini italiani. Nel 1990 furono 172, nel 2008 sono stati 500, giusto per avere un’idea.

A Bologna gli iscritti all’anagrafe dei residenti all’estero sono 17.291. La maggioranza degli iscritti (59%) non è nata in Italia e fa parte dei cosiddetti immigrati di seconda generazione.

A fornire i dati è l’ufficio statistica del Comune che certifica come negli ultimi 25 anni non si era mai avuto un così alto numero di bolognesi espatriati. Dove vanno? La destinazione preferita e’ il Regno Unito (877 in cinque anni), poi Francia e Stati Uniti (354), Germania, Spagna, Svizzera e Brasile.

Sono per lo più giovani coloro che lasciano Bologna e decidono di emigrare, l’età media è 33 anni, mentre quella di chi resta in città è di 49. Così la città invecchia prima.

Il 42% del totale di coloro che hanno lasciato il capoluogo emiliano è rappresentato da adulti tra i 30 e i 44 anni.