“Elezioni l’8 luglio? Sono perplesso”: parla Giovanni Toti

“Tutti i sondaggi ci dicono che votare in queste condizioni probabilmente darebbe un risultato molto simile a quello che abbiamo visto e non credo sia utile al Paese”

Giovanni Toti, governatore azzurro della Liguria, a proposito di elezioni anticipate e della data del voto che per Salvini e Di Maio potrebbe essere l’8 luglio, ha commentato: “Visti i tempi della politica sono un po’ perplesso che si riesca a votare il prossimo 8 luglio”.

Per Toti “prima si torna votare meglio è”, tuttavia prima “servono alcune misure”, altrimenti “tutti i sondaggi ci dicono che votare in queste condizioni probabilmente darebbe un risultato molto simile a quello che abbiamo visto e non credo sia utile al Paese”.

Ma davvero si andrà a elezioni nelle prossime settimane? “Se non c’e’ un accordo politico bisogna certamente tornare a votare, ma sulla data sono laico. Prima si vota meglio è, ma compatibilmente con quello che serve per votare utilmente”. Senza contare, ha concluso il governatore, che stabilire la data del voto “ovviamente non spetta a nessuno dei leader politici, ma a Mattarella”.