Voto all’estero, Garavini (Pd) capolista al Senato in Europa “per proseguire il lavoro per gli italiani nel mondo”

“Con il PD al Governo abbiamo ottenuto risultati finora mai visti per i connazionali all’estero. Ora è necessario continuare su questa strada”

Laura Garavini, Pd

“Gli italiani nel mondo sono tornati protagonisti. Da tutti i punti di vista. Per le risorse stanziate a loro favore. E per l’attenzione che i Governi a guida PD hanno dedicato alle loro necessità. Ora è necessario non vanificare tutto il lavoro svolto”. Lo dichiara in una nota l’On. Laura Garavini, Pd, che si prepara a una nuova campagna elettorale.

Garavini questa volta correrà per un seggio a Palazzo Madama: “Sono candidata, capolista al Senato, per proseguire sul cammino delle riforme e della buona politica. Quella che premia gli italiani all’estero e non li penalizza con tagli ingiusti e insensati, come fatto dai precedenti governi di centrodestra. Quella che solamente un partito come il PD può portare avanti”.

“Negli anni di lavoro in Parlamento mi sono battuta affinché i connazionali che vivono in Europa potessero ottenere risposte concrete alle esigenze più pratiche. Partendo dai servizi consolari più accessibili. Fino ad arrivare alla riduzione della Tari, l’imposta sui rifiuti, o all’esenzione dall’Imu”.

SEGUI ITALIACHIAMAITALIA SU FACEBOOK, PER TE CONTENUTI ESCLUSIVI

“Adesso si tratta di conseguire ulteriori risultati. Per questo – conclude Garavini – mi voglio impegnare a conquistare uno dei due seggi al Senato per il PD. Abbiamo una gran bella squadra di candidati, al Senato e alla Camera. Il nostro obiettivo è di rendere il PD il partito più forte in Europa e dare il nostro contributo così che l’Italia, anche nei prossimi cinque anni, venga guidata da un governo europeista che si impegna per modernizzare il Paese”.