Toti (Fi), ‘Berlusconi farsi da parte? Inaccettabile’

Giovanni Toti, consigliere politico di Silvio Berlusconi, in un’intervista a Il Giornale spiega: “Si dialoga e si stringono alleanze su programmi, obiettivi, progetti e su un’idea di Paese. Siamo pronti a dialogare con Ncd e con chi, come noi, vuole mettere al primo posto gli italiani. Per tornare a vincere contro un Renzi tutto chiacchiere e tasse".

"Ricostruire il centrodestra e metterlo in grado di vincere significa avere rispetto per i nostri elettori. Peraltro non stiamo parlando solo di Ncd. Il dialogo deve abbracciare Udc, Lega, Fratelli d’Italia, ovvero tutti quelli che strategicamente si ritengono alternativi al centro sinistra".

Toti aggiunge che passi avanti sono stati già fatti: "Domenica c’è stato un colloquio telefonico tra il presidente Berlusconi e Angelino Alfano, dopo che quest’ultimo lo aveva cercato per l’assoluzione del processo Ruby. Sono in piedi contatti informali. Ci sarà occasione anche per un incontro ufficiale, ma non c’è fretta visto che non ci sono scadenze elettorali in vista".

Toti spiega anche che oggi “non e’ tempo per una riunificazione sotto un’unica bandiera o per una nuova CdL. Bisogna lavorare su una federazione dove ciascuno conservi la propria identità”.

In merito alle parole di Fabrizio Cicchitto, secondo cui Berlusconi dovrebbe farsi da parte, ”e’ un ragionamento inaccettabile”, dice Toti. ”Non dimentichiamo che Forza Italia alle Europee ha preso poco meno del 17%, piu’ di tutti gli altri, Ncd, FdI e Lega, sommati insieme. Se si vuole unire bisogna dialogare all’insegna del rispetto reciproco. Chi pensa a una coalizione deberlusconizzata dimostra di essere fuori dalla storia e lontano dagli elettori”.