Sondaggio Termometro Politico: Lega, Pd e Fdi in calo. Cresce il Movimento 5 Stelle

Lentezza campagna vaccinale colpa dell'Ue per un terzo degli italiani. Sei italiani su dieci si fidano del vaccino Astrazeneca

Per un terzo degli italiani la responsabilità della lentezza della campagna vaccinale è dell’Unione Europea. Il 19,7% dà la colpa al governo nazionale, il 19,5% alle aziende farmaceutiche e il 20,4% alle regioni. È quanto emerge dal sondaggio settimanale realizzato da Termometro Politico tra il 23 e il 25 marzo.

Termometro Politico ha chiesto agli intervistati se ora si fidano del vaccino Astrazeneca dopo l’approvazione da parte dell’Ema. La maggioranza sembra fidarsi: il 47,1% era convinto di questo vaccino anche prima, il 13,4% era dubbioso ma ora è più tranquillo mentre il 34,1% non si fidava prima e non si fida tuttora.

Sulla situazione economica famigliare e personale presente e futura, la maggioranza degli italiani non vede variazioni di alcun tipo. Il 33,9% ritiene che sia peggiorata rispetto ad un anno fa mentre 27,8% è convinto che peggiorerà col passare del tempo.

Il tasso di gradimento del premier Draghi continua a rimanere alto. Ad avere fiducia nel presidente del Consiglio è il 54,8% degli italiani.

Lato partiti, Termometro politico registra una leggera flessione per Lega (23,3%) e Partito Democratico (19,4%). Rispetto alla rilevazione di una settimana fa Fratelli d’Italia cede tre decimi attestandosi al 18,5%. Il Movimento 5 Stelle continua a crescere ed ora è al 15,6%. Bene anche Forza Italia che sale al 6,4%. Azione (3,2%) precede Italia Viva e Sinistra (entrambe al 3,1%). Sotto il 2% ci sono Verdi (1,4%), +Europa (!%) e Partito Comunista (1%).