Sondaggi: volano Pd e M5S, crolla Forza Italia. Renzi il leader più amato

Matteo Renzi si conferma il leader più amato dagli italiani. In una settimana il consenso per il premier è balzato dal 57% al 59%. È quanto emerge da un sondaggio realizzato in esclusiva da Ixè per Agorà. In crescita anche la fiducia del governo, che tocca quota 54%.

LE INTENZIONI DI VOTO Partito democratico e Movimento 5 Stelle all’apice del consenso. Forza Italia in calo: "brucia" un punto e mezzo in una settimana. Il Pd tocca quota 32,8% e stacca di quasi 16 punti Forza Italia. In crescita anche il Movimento 5 Stelle, che guadagna quasi un punto e passa dal 24,6% al 25,5%. A sei giorni dalla decisione del Tribunale di Milano attesa per il 10 aprile, il partito del Cavaliere passa invece dal 18,4% al 16,9%. Il dato aggregato per coalizioni riflette la volata del Pd, con il centrosinistra al 37,7% e il centrodestra al 31,9%.

INDECISI E ASTENUTI Resta alta la percentuale del cosiddetto ‘partito del non voto’, composto da indecisi, astenuti e da coloro che voteranno scheda bianca. Nonostante una lieve flessione (-0,9%), gli italiani che non hanno intenzione di esprimersi alle urne sono il 44,9%. Di questi, il 20,2% sono indecisi e il 24,7% gli astenuti o coloro che votano scheda bianca. Da rilevare che fra gli indecisi, il 69,4% è composto da donne. "Rispetto agli uomini sono più moderate e disposte a cambiare il loro voto – ha spiegato Roberto Weber, presidente di Ixè -, molte sono ex elettrici di Berlusconi".

SENATO INUTILE Per il 73% degli italiani il Senato sarebbe inutile e farebbe sprecare tempo e soldi. Il 21% degli intervistati, invece, ritiene sia utile l’esistenza di un elemento che garantisca la democrazia. Solo il 6% degli italiani non si esprime.