Sesso, la probabilità che un infedele si innamori è molto più alta in estate

Da sempre il sesso e l’estate vanno a braccetto e, secondo i risultati di un nuovo sondaggio, gli infedeli spesso rischiano di perdere il controllo, e la testa, per l’amante proprio durante l’estate.

Il sondaggio condotto da Victoria Milan, un sito di incontri per persone sposate in cerca di scappatelle, ha intervistato 5.289 utenti di entrambi i sessi chiedendo loro quale sia la probabilità che un infedele si innamori del proprio amante. Nello specifico, sono state prese in considerazione anche le conseguenze di questo innamoramento adultero.

Più del 75% degli intervistati crede di essere più vulnerabile d’estate e rischierebbe di innamorarsi dell’amante proprio durante questa stagione. La ragione principale, citata dal 25% degli intervistati, è il fatto che in estate diventa più difficile vedersi e come sempre, si vuole ciò che non si può avere. Le lunghe telefonate e chat adultere sono più intense e accattivanti creando così un legame emotivo più profondo.

Altre ragioni per cui una scappatelle potrebbe trasformarsi in qualcosa di più serio sono: la comune tendenza a volere un amore estivo (23%), in estate si litiga molto di più col proprio partner (19%), d’estate gli ormoni impazziscono e si ha più voglia di sesso (18%) e infine, per il 15%, in estate le emozioni sono più pronunciate.

6 utenti su 10 ammettono di avere provato qualcosa di più per l’amante ma la maggior parte di loro (il 56%) si sente in grado di controllare i propri sentimenti.

La realtà è dura per gli amanti in quanto solo il 17% degli infedeli sarebbe disposto a lasciare il partner/coniuge per l’amante. Più della metà degli infedeli infatti, lascerebbe l’amante in quanto l’amore per il partner di lunga durata è più forte. Un terzo degli intervistati, invece, cercherebbe di vivere entrambe le relazioni in parallelo.

L’amministratore e fondatore di Victoria Milan, Sigurd Vedal, commenta i dati dicendo che in linea generale le avventure extraconiugali vogliono essere puro divertimento e non sono (quasi mai) destinate a trasformarsi in relazioni stabili.

"Gli infedeli amano le proprie scappatelle ma sanno limitarsi. La maggior parte di loro sa che non lascerà mai il partner che resta comunque la persona più importante e addirittura più della metà degli intervistati lascerebbe l’amante prima di compromettere la relazione fissa col partner", dice Vedal.