Scuola, nuovo anno al via: quasi 8 milioni di alunni, 400mila classi

7,8 milioni di studenti, poco meno del 10% dei quali stranieri (736 mila), per un totale di 366 mila classi suddivise il 8.644 istituzioni statali e 41.483 sedi. Il tutto con 728 mila prof che sono indicati nell’organico di fatto, e 101 mila insegnanti di sostegno chiamati a seguire 207 mila alunni con disabilita’. Sono i dati dell’anno scolastico 2013/2014 (escluse Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige), un’anticipazione fornita dal ministero dell’Istruzione sul proprio sito. Si tratta di indicazioni aggiornate al 10 settembre 2013. Dai dati statistici si evidenzia anche che dall’anno scolastico 200//2008 e’ aumentata la differenza tra il numero degli alunni, in aumento, e quello delle classi, in contrazione, ma in controtendenza quest’anno.

– LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE STATALI sono 8.644 e si articolano in 41.483 sedi scolastiche distribuite sul territorio nazionale. Il numero maggiore e’ in Lombardia (1.149), seguita dalla Campania (1.030), dalla Sicilia (888) e dal Lazio (768). Fanalino di coda il Molise (82). Come tipologie, 627 sono i circoli didattici, 274 gli istituti principali di primo grado, 4.881 gli istituti comprensivi, 2.862 quelle del II ciclo e istituzioni educative.

– TANTI ASILI ED ELEMENTARI: Il 32,5% delle sedi scolastiche e’ della scuola d’infanzia, 37% e’ della scuola primaria, il 17,5% per le medie, il 13% per la scuola secondaria di secondo grado (licei ed istituti tecnici).

– ALUNNI E CLASSI: gli alunni previsti sui banchi delle scuole statali sono 7.878.661, per un totale di 366.838 classi. Il 65,7% degli alunni ed il 67,2% delle classi sono concentrati nella scuola primaria e secondaria di II grado. Lombardia, Campania, Sicilia e Lazio sono sempre le regioni con piu’ alunni. Gli alunni con disabilita’ sono 207.244.

– VINCONO I LICEI, PRIMO LO SCIENTIFICO: Il 46,8% dei 2.580.007 studenti della scuola secondaria di secondo grado ha scelto il liceo, mentre il 32,1% gli istituti tecnici e il 21,2& i professionali. Tra i licei il preferito e’ lo scientifico (quasi 460 mila studenti + 115 per l’opzione scienze applicate), mentre solo al secondo posto e’ il classico (171 mila) seguito a ruota dal linguistico (166 mila). Buono il risultato del liceo delle scienze umane che ha raggiunto 124 mila alunni a cui si aggiungono 46 mila dell’opzione economico sociale. Nei tecnici prevale l’indirizzo tecnologico (453 mila) su quello economico (373 mila) mentre il settore servizi e’ il piu’ seguito tra i professionali (409 mila).

– ALUNNI STRANIERI: sono 736 mila gli studenti con cittadinanza non italiana, piu’ o meno equamente distribuiti nelle varie fasce d’eta’ (prevalgono le elementari con 272 mila alunni). Lombardia (178 mila), Emilia Romagna (86 mila) e Veneto (83 mila) sono le regioni che ospitano il maggior numero di alunni stranieri, seguite da Lazio (71 mila) e Toscana (62 mila). Molto indietro i dati di presenza del Sud e delle Isole.

– I PROF: I posti di Organico di fatto sono 728 mila in totale ai quali si aggiungono 101.391 per il sostegno anche se il valore di previsione di questi ultimi e’ di 103 mila.

– LE PARITARIE attive nel territorio nazionale nell’anno scolastico 2012/2013 sono state 13.847, il 72% per l’infanzia, l’11% per la primaria, il 5% per le medie e il 12% per la secondaria superiore. In totale sono state frequentate da poco piu’ di un milione di studenti (1.036.312).