Salvini, immigrati clandestini? Rispediamoli a casa loro

Italy's Lega Nord Party leader Matteo Salvini holds a press conference at the European Parliament in Brussels, on June 16, 2015, with European Parliament members to announce a new grouping of European far-right parties, called Europe of Nations and Freedom. AFP PHOTO / EMMANUEL DUNAND

Nel centrodestra si continua a discutere: primarie, sì o no? Matteo Salvini, intervistato dal Tg3, interviene sul tema. Per il leader della Lega è necessario fare primarie “ovunque”, in modo da non scegliere le candidature “nel buio di qualche stanza”. E’ giusto, per Salvini, fare scegliere i cittadini. Così “mentre la sinistra scappa perchè ha paura del confronto con i cittadini e rinuncia alle primarie. sarebbe un bel segnale andare in contropiede e chiedere agli italiani chi deve sfidare Renzi”. Salvini sottolinea: “Penso che la Lega abbia uomini, donne e progetti all’altezza, graditi ai cittadini”.

Dunque il Carroccio è favorevole alle primarie di centrodestra, sia a livello nazionale che per le candidature alle prossime comunali nel 2016. Il dibattito continua.

SOCIAL Intanto Salvini, sempre molto attivo sui social, su Twitter interviene anche sulle polemiche seguite al funerale di Casamonica a Roma: “Funerale in pompa magna di un boss della malavita”, cinguetta il leghista, “Marino e Alfano devono dimettersi. Mi vergogno di essere un loro ‘concittadino’".

E sui fucilieri di marina: "Ennesimo rinvio per i Maro’, l’Italia non conta proprio niente. Monti, Letta, Renzi: uno piu’ inutile dell’altro. Fossero militari di un paese piu’ serio, sarebbero liberi da tempo".

Su Facebook, in tema di immigrazione: “Un centinaio di immigrati ha bloccato viale Fulvio Testi, a Milano. Protestano perché non si trovano bene e vogliono i documenti. Traffico paralizzato, sono intervenuti Polizia e Carabinieri. Vogliono i documenti? Col cacchio! Sono ospiti, a spese nostre, e rompono pure i c… Io li caricherei di peso sul primo aereo, e tutti a casa loro!".