Salvini, ‘se si votasse domani la Lega andrebbe da sola’

Matteo Salvini, leader della Lega Nord, partecipando ad Agorà su Rai3, ha detto: "Se si votasse domani mattina, la Lega andrebbe da sola. Perde? Probabilmente sì, però costruisce un percorso di serietà con gli italiani". "Berlusconi è abituato a vincere – ha osservato Salvini -, quindi nei suoi panni probabilmente vorrei lo stesso, però la storia insegna che le vittorie costruite sulla sabbia diventano sconfitte il giorno dopo. È quello che sta succedendo a Renzi". "Ripeterò a Berlusconi che la coerenza deve essere il primo tassello. Non mi interessa mettere tutti insieme per provare a sconfiggere Renzi – ha concluso -, altrimenti facciamo la fine del Pd dove poi si prendono a schiaffi tra loro".

Sul caso delle primarie Pd in Liguria: "C’è uno dei fondatori del Pd che denuncia dei brogli pazzeschi in una regione civile come la Liguria e Renzi dice: ‘non fa niente, andiamo avanti’. È preoccupante. Fossi un elettore del Pd in Liguria vorrei capire se è vero o meno. Ci sono stati brogli, truffe, infiltrazioni della malavita? Ci sono stati centinaia di immigrati che hanno votato senza titolo, alcuni dei quali addirittura pagati? È di una gravità incredibile una denuncia del genere".

"Invidio la Merkel ai tedeschi perche’ la Cancelliera in questi anni ha fatto perfettamente e concretamente gli interessi dei suoi cittadini, delle aziende e delle imprese. Sono stati i Monti, i Letta e adesso i Renzi che non hanno fatto e non stanno facendo gli interessi degli italiani". "I numeri del 2015 sono tutti in peggioramento, soprattutto quello piu’ importante sulla disoccupazione – ha aggiunto Salvini – Draghi fa tanto ma e’ come svuotare il Mediterraneo con il secchiello: puoi metterci tutta la buona volonta’ del mondo, ma se sei in un sistema monetario ed economico sbagliato, non puoi raddrizzarlo nemmeno se arriva Gesu’ Bambino. Bisogna sedersi intorno a un tavolo, prendere in mano tutti i trattati e riformare l’Europa, altrimenti non basta Draghi e non basta Superman".

"Mi stupisco di non aver ancora ricevuto un avviso di garanzia. Aspettano che la Lega cresca e che magari possa essere un`alternativa di governo senza intervenire in qualche modo? Ho la coscienza pulitissima, però in Italia non sempre vale il detto `male non fare, paura non avere`".

E su Twitter il Matteo Padano: "’Tutti gli italiani gia’ rimpiangono il presidente Napolitano’ dicono. No, io proprio no".